3 Agosto 2014

Primo esodo dimezzato Codacons: «C’ è la crisi»

Primo esodo dimezzato Codacons: «C’ è la crisi»

• Un classico italiano. Appena il calendario propone la parola “agosto”, sulle autostrade scatta il bollino rosso. Che si esodo o meno, fatto sta che da ieri, come sottolinea l’ Anas «dalle prime ore dell’ alba la circolazione si è intensificata su tutta la rete, in uscita dalle aree metropolitane e, successivamente, sui principali itinerari delle vacanze, in direzione delle località balneari o di montagna». Bastava spostarsi ai confini, ovvero nei nodi dei valichi di frontiera, per trovare uno scontatissimo «traffico molto intenso». Primo esodo come da copione ma senza particolari criticità e abbastanza diversificato dagli standard dello scorso anno. Cosa che fa subito sostenere a Codacons, che persino la parola «esodo» ormai va larga al fenomeno delle ferie di agosto. «La mancanza di problemi gravi sulla rete autostradale, che ha caratterizzato tutte le estati degli italiani, con code chilometriche e blocchi della circolazione, è la prova concreta di come gli italiani rinuncino sempre più alle vacanze -afferma il presidente Carlo Rienzi -. La crisi economica ancora in atto ha portato le famiglie a tagliare spese secondarie come quelle per i viaggi, e ciò si riversa sul traffico autostradale, che vede un flusso di automobili quest’ anno in forte riduzione rispetto al passato, e tempi di percorrenza più veloci». E via con le cifre: nel 2008 il 45% degli italiani, ossia circa 29 milioni di persone, aveva effettuato almeno un viaggio nel periodo luglio -settembre, mentre quest’ estate «negli stessi mesi, solo circa 20 milioni di cittadini si concederà un viaggio. Ciò significa- conclude Rienzi- che in 6 anni il numero di italiani in viaggio nel periodo estivo si è ridotto di 9 milioni di individui, con una riduzione del 31% tra il 2008 e il 2014». Comunque sia, code e rallentamenti non sono certo mancati. Secondo Viabilità Italia, il Centro di coordinamento nazionale per fronteggiare le situazioni di crisi in materia di viabilità, le criticità maggiori si sono registrate in A4 in corrispondenza dell’ allacciamento con l’ A22 in direzione Venezia e nel tratto compreso tra Preganziol e Trieste . Alla barriera di Trieste Lisert code di circa 2 km in direzione del confine italo -sloveno. Sempre sull’ A4, in direzione di Venezia, forti rallentamenti e code a tratti tra allacciamento A23 -A4 e Latisana. Giornata di “passione” sull’ autostrada A22 del Brennero peri vacanzieri stranieri diretti verso le località balneari italiane. Come sempre la maggior parte dei turisti che valicano il passo del Brennero sono tedeschi, ma c’ erano anche numerose autovetture e camper con targa olandese e danese, mentre sono significativamente aumentate quelle con targa. polaccae ceca. Sulla carreggiata sud causa traffico intenso rallentamenti e code su un tratto di oltre 70 chilometri tra Bolzano sud e Rovereto nord. Un incidente ha determinato una coda di 12 km tra Affi e Ala -Avio, verso Bolzano, per il ribaltamento di un rimorchio pieno di frutta che si è dispersa sull’ asfalto. Criticità sulla A8 a causa dell’ esondazione del fiume Arnetta che aveva provocato la chiusura del tratto compreso tra Solbiate e Castronno in entrambe le direzioni. Una coda di 8 chilometri si è formata in entrata alla barriera di Vipiteno. Una di 4 anche tra Carpi e Modena. Sempre sostenuto il traffico su strade e autostrade del Friuli Venezia Giulia. Sulla A9 rallentamenti per traffico intenso tra Fino Mornasco e il confine con la Svizzera. In ingresso in Italia al traforo del Monte Bianco rallentamenti sul piazzale italiano per l’ immissione sulla SS.26. Sulla A15 tra Aulla e l’ allacciamento A12 verso La Spezia, 7 km di coda. Qualche difficoltà nel corso della notte anche in A1 nel tratto compreso tra Reggio Emilia e Modena Nord a seguito di un incidente senza feriti. Sabato da bollino rosso anche sulla strada statale 145 “Sorrentina”, con flussi intensi di circolazione. Si sono registrati circa 7000 veicoli in direzione Seiano (con picchi di oltre 1500 transiti tra le 8 e le 10) e oltre 6000 veicoli in direzione Pozzano. Bene il traffico anche sulla strada statale 163 “Amalfitana”.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this