18 Gennaio 2005

PRIMARIO IN PENSIONE… OSPEDALE SAN LIBERATORE IN TILT

    CODACONS E LISTACONSUMATORI DIFFIDANO L’ASSESSORE REGIONALE ALLA SANITA’ AD INTERVENIRE IMMEDIATAMENTE PER FAR FRONTE ALL’EMERGENZA

    Disagi e disservizi a danno dei pazienti all’ospedale San Liberatore di Atri, in provincia di Teramo, dove il pensionamento del primario ha accentuato ulteriormente i già esistenti problemi legati alla carenza di personale. I medici di turno vengono sballottati da un reparto all’altro e ieri mattina addirittura un intero turno nel reparto di medicina è rimasto scoperto lasciando i pazienti senza visite.
    Codacons e Listaconsumatori Abruzzo diffidano l’Assessore regionale alla sanità ad intervenire immediatamente per far fronte all’emergenza.
    Contrariamente l’associazione si riserva di inviare un esposto alla Procura della Repubblica di Teramo contro i responsabili dell’inefficienza del reparto di medicina, per interruzione di pubblico servizio.
    E’ assurdo che i pazienti con patologie più o meno gravi debbano rinunciare ad una visita medica per carenza di personale – sottolineano Codacons e Listaconsumatori Abruzzo – Per quale motivo esistono queste gravi insufficienze? E per quale ragione ancora non si è provveduto a rimediare Quello che è successo ieri è inammissibile, i medici di un ospedale dovrebbero essere in numero tale da poter coprire tutti i turni della giornata e non lasciare i pazienti senza un servizio essenziale.

    Previous Next
    Close
    Test Caption
    Test Description goes like this
    WordPress Lightbox