19 Agosto 2009

Prezzi, tutte le sorprese del caro-estate

Dalle piscine ai drink: un bicchiere di birra a 8 euro e l´acqua a 5 E l´Adoc denuncia: siamo fra i più costosi d´Europa

Una bottiglia d´acqua o una lattina di coca-cola a 5 euro. Ce ne vogliono 10 per un cocktail e 8 per una birra alla spina. Dall´Isola Tiberina a Villa Celimontana fino al Castel Sant´Angelo, lo svago romano tocca cifre da capogiro. Sedersi a un tavolo e ordinare da bere e da mangiare, in uno dei locali estivi all´aperto, può riservare spiacevoli sorprese. Nel menù della "Baguette" di Villa Celimontana, si può ordinare solo la bottiglia d´acqua da 0,75 cl al costo – segnato sulla carta – di 5 euro. Il resto del menù prosegue sullo stesso tono: una birra media a 6,50, analcolici a 4,50. Per i piatti si va da 6 euro a 12. Il dessert, in proporzione, è fra le proposte più "salate" con sorbetti e dolci a 8 euro. Cambia la zona, ma il conto rimane salato. Alla "Terrazza del Palatino" all´Isola Tiberina un cocktail costa 10 euro, la birra media addirittura 8 euro, mentre al vicino "Bernabei" "scende" a 6. A Castel Sant´Angelo, la differenza si gioca fra i chioschi nei giardini e quelli sulle banchine del Tevere. Sopra una bottiglia d´acqua da mezzo litro costa 1,50 euro, le bibite in lattina 2,50 e la birra media 4. Ma sotto il ponte la stessa acqua viene venduta a 2 euro (la bottiglia da un litro 4), le bibite in lattina a 3,50 e la birra media a 6. Ma è l´acqua, nella maggior parte dei casi, a toccare i prezzi più alti: la bottiglietta che nei distributori automatici costa intorno ai 40 centesimi, nel wine bar all´Ombra del Colosseo quella più piccola (0,33 cl) costa 2 euro (gli analcolici 4 euro, la birra media 5). Menù simile al Fiesta! a Capannelle, dove i prezzi delle consumazioni non sono esposti. Qui una bottiglietta d´acqua da 50 cl è a 2 euro (le bibite a 6). E sempre a 2 euro costa al Gay Village dell´Eur, 8 euro i cocktail, 5 la birra media alla spina e la coca-cola in lattina. A denunciare il caro prezzi in città è anche un´indagine dell´Adoc. L´associazione di difesa dei consumatori segnala aumenti medi del 4,4 % delle minerali, con un rincaro addirittura del 104 % dal 2001 a oggi per la bottiglia da mezzo litro, mentre quella da 0,50 cl in Centro può costare anche 3 euro. «Applicare prezzi fuori mercato è assolutamente ingiusto soprattutto in estati particolarmente afose come questa», spiega Carlo Pileri, presidente dell´Adoc, che chiede ai Comuni di Roma e Provincia «un intervento deciso affinché i vigili urbani controllino e multino gli esercenti che si comportano in modo sleale». Il caro prezzi, sostiene l´Adoc, non riguarda solo l´acqua ma gli svaghi in generale: per trascorrere una serata con film, popcorn e bibita, romani e turisti spendono poco meno di 15 euro a persona. «Fra i prezzi più alti d´Europa – prosegue Pileri – superati solo da Londra». Meglio di noi si comportano Madrid ( – 22,3 %), Berlino ( – 20 %), Atene ( – 129,3 %).  I prezzi alti, del resto, sono anche al primo posto fra i disagi segnalati dai cittadini al Codacons.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox