29 Maggio 2015

Prezzi in calo e meno auto per aiutare il commercio

Prezzi in calo e meno auto per aiutare il commercio

di Paola Toro FRANCAVILLA Lavoro duro, qualche nome importante e prezzi più bassi: così il commercio di Francavilla riprende vita. È positivo il bilancio dell’ associazione dei commercianti Francavilla Centrale, e la stagione che si apre fa ben sperare. La categoria si è riunita due sere fa assieme al sindaco Antonio Luciani e all’ assessore al Commercio, Gilberto Rapino. Un’ occasione per fare il punto sulla situazione dei piccoli negozi e per rappresentare istanze alle istituzioni. Si è parlato, tra le altre cose, di parcheggi a pagamento, che riprenderanno il 15 giugno, dell’ estensione dell’ isola pedonale fino alla stazione, dell’ apertura dei nuovi locali. E il vento che soffia sembra essere quello giusto: «Il momento mi sembra positivo», commenta Maurizio Rapino, storico negoziante e presidente di Francavilla Centrale, «lo conferma il fatto che quasi tutti i locali commerciali sono stati affittati, e che la città sia divenuta appetibile anche a marchi nazionali di franchising». In effetti, a guardare il viale, le vetrine sono ben allestite. A a breve, verrà inaugurata una gastronomia siciliana, recentemente un negozio di abbigliamento si è trasferito dal Foro alla Sirena. Il passeggio, almeno quello giornaliero, è vivace e gli esercenti stanno studiando strategie per rendere la zona più appetibile ai clienti: tra le iniziative in programma, la tessera “Io cI..entro”, che garantirà sconti ai clienti dei negozi associati. E poi ancora: fissata la data della Notte Bianca dei saldi, il 3 luglio, e di quella dello Sbarazzo il 14 agosto. «Per questo secondo appuntamento, stiamo pensando a un “Garage sale” di ispirazione americana», prosegue Rapino, «anche i cittadini che lo vorranno potranno vendere qualche oggetto che hanno in casa. L’ idea c’ è, va solo studiata meglio dal punto di vista del regolamento». Insomma, segnali di ripresa favoriti forse dal bel tempo, forse dall’ aumentato passeggio e, si spera, da una leggera ripresa dei consumi in generale. «Occorre solo tener duro», chiude il presidente di Francavilla Centrale, «c’ è un’ aria di rinnovamento nell’ associazione e sul viale Nettuno che non può che far bene alla cittadina. Rimanere coesi è la ricetta vincente per favorire la ripresa dei nostri punti vendita. Il fatto di essere associati» continua Maurizio Rapino, « ci consente di avere un interlocutore unico con il quale parlare e, presto, anche una tutela legale che arriverà grazie ad associazioni a tutela dei consumatori come il Codacons». ©RIPRODUZIONE RISERVATA.
 
 

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this