fbpx
15 Luglio 2002

PREZZI DELLE BENZINE: L?INTESA DEI CONSUMATORI PRESENTA UN ESPOSTO ALL?ANTITRUST EUROPEO

PREZZI DELLE BENZINE: POICHE?ANCHE IL PRESIDENTE PRODI RITIENE ANOMALI I PREZZI DEI CARBURANTI – CHE NON RIFLETTONO IL RAFFORZAMENTO DELL?EURO SUL DOLLARO L?INTESA DEI CONSUMATORI PRESENTA UN ESPOSTO ALL?ANTITRUST EUROPEO ED ALLO STESSO PRODI, CHIEDENDO DI SANZIONARE COMPORTAMENTI CHIARAMENTE SPECULATIVI CHE DANNEGGIANO I CONSUMATORI, SPECIE IN ITALIA.

L?ELEMOSINA DI MENO 0,005 AL LITRO E? UNA PROVOCAZIONE: IN ITALIA DEVE DIMINUIRE DI ALMENO 11 CENTESIMI DI EURO

In un esposto inviato oggi all?Antitrust europeo ed al presidente della Commissione Europea, Romano Prodi, l?Intesa dei Consumatori (Adoc, Adusbef, Codacons e Federconsumatori) chiede all?Antitrust europeo l?apertura di un procedimento urgente che porti a sanzionare quei comportamenti vergognosi e speculativi, lesivi dei diritti dei consumatori europei, che oltretutto non contribuiscono ad un abbassamento dell?inflazione. Proprio il presidente Prodi, ieri, sposando in pieno la denuncia dell?Intesa dei consumatori ? inviata a 103 Procure della Repubblica con l?ipotesi di aggiotaggio a carico dei petrolieri italiani -, aveva stigmatizzato il comportamento speculativo dei petrolieri che non abbassano i prezzi delle benzine di quel 15 per cento conseguente alla pari rivalutazione dell?euro sul dollaro rispetto ad un anno fa, a parità di costo del barile (24/25 dollari oggi, come a luglio 2001)



L?Intesa si aspetta una pronta apertura del procedimento di indagine e non mollerà la presa su tali indecenti speculazioni condotte sulla pelle di milioni di cittadini europei.




















Codacons




Adoc




Adusbef




Federconsumatori




Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox