4 Settembre 2007

PREZZI: CONSUMATORI,GOVERNO SOTTOVALUTA,AUMENTI PER 712 EURO

Le associazioni dei consumatori se la

prendono con il Governo che sottovaluta le speculazioni su

prezzi e tariffe e non solo confermano la “raffica di

sostanziosi rincari registrati in tutti i settori produttivi“,

ma rincarano la dose, annunciando nuovi aumenti in arrivo, dalla

benzina agli alimentari, dalle tesse universitarie al bollo

auto, per complessivamente 712 euro.

Adoc, Adusbef, Codacons e Federconsumatori, constatando che

“la stangata su prezzi e tariffe non esiste per il governo“,

non solo confermano gli aumenti in atto, ma annunciano “nuovi

balzelli scattati in questi giorni, come le tasse universitarie

(+60 euro in media), la revisione obbligatoria di auto e moto,

aumentata di ben 20 euro, oppure i 25-45 euro in media scattati

per quegli automobilisti che stanno rinnovando i bolli in questi

giorni“.

Le quattro associazioni confermano quindi lo sciopero della

spesa per il 13 settembre e “richiamano il governo dalle nuvole

alla realtà, anche per impedire che tante famiglie (3,2

milioni), che hanno contratto mutui a tasso variabile, possano

subire ulteriori stangate da 168 a 350 euro, a prescindere dalle

decisioni della Bce, per l`arbitrario aumento“ da parte delle

banche dei tassi Euribor.

Di seguito le previsioni dei rincari a settembre, fornite

dalle quattro associazioni di consumatori:

aumento in euro

Luce 25

Gas 40

Tariffe servizi idrici 20

Riscaldamento 105

Benzina e trasporti 135

Servizi bancari 20

RC auto 35

Libri scolastici/accessori 45

Tasse universitarie 60

Tariffe ferroviarie 22

Generi alimentari e bevande 155

Revisione auto e moto 25

Bollo auto 25



TOTALE 712.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox