21 Maggio 2001

PREGI E DIFETTI DEI DUE SUPER QUIZ DELL’ANNO

    Il CODACONS ha raccolto le segnalazioni degli utenti che hanno voluto esprimere un’opinione circa la qualità dei programmi trasmessi dalle reti televisive.
    Da un’attenta analisi delle preferenze e dei pareri dei consumatori sono emerse le seguenti osservazioni.
    La prima bocciatura investe Enrico Papi, conduttore di "Sarabanda", in onda su Italia1.
    La trasmissione è stata definita "monotona" dal 27% degli utenti che si sono rivolti all’associazione, "diseducativa" dal 13%, per l’8% dei consumatori Enrico Papi è un "pagliaccio" mentre un altro 3% lo ritiene "poco intelligente". La stroncatura degli utenti colpisce anche "Al posto tuo", condotto su Rai2 da Alda D’Eusanio.
    Le storie verosimili del programma non attirano molto l’attenzione dei telespettatori che hanno scritto al Codacons.
    Per buona parte degli utenti (31%) le storie sono "chiaramente inventate", altri si lamentano della leggerezza con cui vengono trattati temi delicati come l’aborto o l’omosessualità (15%), mentre un 5% ritiene il programma una "brutta copia" di quello trasmesso dalla rete concorrente.
    Riceve invece il favore dei consumatori "I fatti vostri" (Rai2) che, nonostante la formula invariata nel tempo, riscuote i consensi degli utenti, in particolare delle donne (75%). Altro pollice verso l’alto per il Tg5, considerato dagli utenti "imparziale" (25%) e ricco di approfondimenti (11%).



    Pregi e difetti dei due super quiz dell’anno.
    "Quiz show" e "Chi vuol esser miliardario" a confronto.
    A cura di Marcella Taralli, Pres. Ass. Quizzistica Italiana Araba Fenice (tel. 0337/912703)

    La prima differenza tra i due quiz è rappresentata dalla possibilità per i concorrenti di giocare.
    Mentre a "Quiz show" si ha la matematica certezza di partecipare al gioco (non esiste alcun computer che sceglie i concorrenti), per il "Miliardario" le possibilità di cimentarsi nella prova sono veramente poche.
    Su 10 concorrenti presenti in studio in media solo 3 riescono a giocare e, cosa veramente assurda, gli altri 7 non potranno partecipare ad alcun gioco né Rai, né Mediaset, per un anno.
    Per quanto riguarda le vincite, a "Quiz show" o si va fino in fondo e si vincono i 512 milioni, oppure difficilmente si riuscirà a portare a casa somme alte, a causa di una insidiosa domanda d’uscita senza alcuna opzione.
    A differenza di "Quiz show", il "Miliardario" ha un numero fisso di opzioni (4), la possibilità di utilizzare 3 aiuti esterni, un tempo illimitato per rispondere e la facoltà di uscire dal gioco dopo aver letto la domanda.
    Nel "Miliardario", inoltre, è possibile vincere cifre intermedie, anche di una certa consistenza. Il premio viene però pagato in gettoni d’oro, e non in contanti come avviene per "Quiz show".
    Per chi partecipa a quest’ultima trasmissione, tuttavia, il momento di gloria è assicurato!

      Previous Next
      Close
      Test Caption
      Test Description goes like this
      WordPress Lightbox