15 Gennaio 2013

Poste/ Accordo con Codacons per ridurre costi servizi fasce deboli

Poste/ Accordo con Codacons per ridurre costi servizi fasce deboli

Roma, 15 gen. (TMNews) – Dopo le proteste e le richieste di intervento avanzate dal Codacons a seguito degli aumenti delle tariffe postali scattati a gennaio, è stato siglato oggi un accordo tra il Codacons e Poste Italiane, nella persona dell’ AD Massimo Sarmi, per ridurre i costi dei servizi a determinate categorie di utenti. Gli anziani (over 70), i possessori di social card e i cittadini meno abbienti potranno usufruire di alcuni servizi postali a costi dimezzati – spiega il Codacons – In particolare i servizi per cui Poste Italiane si è impegnata ad applicare sconti del 50% sulla normale tariffa sono i seguenti: “Dimmi quando”, “Seguimi” e “Chiamami”, molto utilizzati da pensionati, anziani e soggetti che non possono spostarsi agevolmente da casa o vivono presso figli o parenti. “Non è molto – dice il presidente del Codacons Carlo Rienzi – ma è un importante segnale di Poste in favore delle categorie sociali più deboli, che risentono in modo pesante degli aumenti tariffari. Noi proseguiremo il nostro sforzo presso l’ Autorità delle Comunicazioni per bloccare ulteriori rincari, e ci auguriamo che anche i grandi gestori di energia e gas come Enel o Acea seguano l’ esempio di Poste Italiane, trovando strade per aiutare i milioni di pensionati in difficoltà e le famiglie meno abbienti”, conclude Rienzi.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox