fbpx
23 Ottobre 2019

Pos obbligatorio: ecco i nuovi rincari per le famiglie italiane nel 2020

 

La manovra finanziaria per il 2020 prevede il Pos obbligatorio per i commercianti. Tale obbligo si tradurrebbe in una spesa per le piccole imprese pari a due miliardi di euro, costi che con ogni probabilità si ripercuoteranno poi sui consumatori italiani. Il Codacons ha calcolato i nuovi rincari per ciascuna famiglia in 77 euro annui, come sottolineato da Carlo Rienzi (presidente dell’associazione).
La misura dell’obbligo del Pos dovrebbe essere avviata a partire da luglio 2020, salvo nuove correzioni al testo della Legge di Bilancio per il prossimo anno. A questo proposito, nella giornata di ieri vi abbiamo segnalato lo slittamento della misura che andrà a limitare l’utilizzo dei contanti da 3 mila a 2 mila euro.

Obbligo del Pos, la richiesta di Codacons

Tramite le dichiarazioni ufficiali di Carlo Rienzi, presidente dell’associazione, il Codacons ha chiesto al governo di aprire da subito un tavolo di confronto con le banche, in modo da trovare un’intesa sulla cancellazione di qualsiasi costo a carico dei commercianti per le spese inferiori ai 30 euro. L’obiettivo – spiega il Codacons – è di diminuire i costi per le imprese e, di conseguenza, evitare nuovi rincari per le famiglie italiane, calcolati in poco meno di 80 euro all’anno.
La linea di Luigi Di Maio

L’artefice dello slittamento di sei mesi dell’obbligo del Pos è stato Luigi Di Maio. Il capo politico del Movimento 5 Stelle ha chiesto (e ottenuto) che la misura relativa al Pos obbligatorio slitti al 1° luglio 2020, di sei mesi rispetto alla data iniziale prevista dalla prima bozza del testo della manovra. In questo modo, secondo quanto indicano fonti di governo autorevoli, ci sarà il tempo di trovare un accordo con le banche grazie al quale i costi legati alle carte di credito e all’utilizzo della moneta elettronica vengano abbattuti. L’obiettivo principale è di annullare i costi sostenuti dai commercianti per i cosiddetti micro-pagamenti. Insieme all’obbligo del Pos, slittano di sei mesi anche le multe per il mancato acquisto del dispositivo da parte dei commercianti.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox