4 Settembre 2019

Portellone guasto, in 889 bloccati sul traghetto

 

Il portellone del traghetto. Quello che, al termine della traversata, si abbassa e permette ai passeggeri – a piedi o in automobile – di scendere a terra. E se si blocca? Se si blocca… non si scende. È successo ieri mattina a Civitavecchia. I passeggeri di una nave partita lunedì sera da Olbia sono rimasti bloccati per ore all’ interno del traghetto, per l’ appunto a causa di un guasto al portellone. Il problema si è verificato alle 6 del mattino. Gli 889 passeggeri sono stati fatti sbarcare in due momenti distinti: circa la metà attorno alle 10 con uno scalandrone, mentre gli altri hanno atteso l’ apertura del portellone, avvenuta dopo le 15, dunque circa nove ore dopo l’ arrivo. «Si è trattato di un guasto al sistema idraulico del portellone che è stato aperto con l’ intervento di una gru», ha poi spiegato un portavoce della “Grimaldi Lines”. Secondo la compagnia di navigazione proprietaria del traghetto, non ci sono stati malori tra i passeggeri, che sono stati assistiti secondo la normativa europea e rifocillati con pasti a bordo. il Codacons non ha perso occasione per intervenire sulla vicenda, dichiarando l’ intenzione di metteresi a disposizione dei passeggeri che volessere chiedere il rimborso del biglietto e un risarcimento alla compagnia di navigazione. MAN. COS. riproduzione riservata.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox