13 Luglio 2019

Popolare Bari prova a conciliare

Un’ assemblea convocata per domenica 21 luglio, una lista per il rinnovo del cda che a distanza di una settimana ancora non si conosce, un bilancio in rosso profondo. C’ è più di un motivo di preoccupazione per i soci della Popolare di Bari, che a giugno ha provato a gettare un po’ di acqua sul fuoco siglando con il Comitato per la Tutela degli Azionisti un “Protocollo di Intesa per la Realizzazione di una Procedura di Conciliazione”. L’ iniziativa, che ora diventa operativa a tutti gli effetti, si inserisce nel quadro delle misure rivolte agli azionisti, e la Banca ha approvato lo stanziamento di un plafond specifico di 3,5 milioni di euro. Il protocollo prevede che possano accedere alla procedura solo singoli consumatori e avrà ad oggetto le azioni acquistate a partire dal primo giugno 2009. L’ iniziativa ha raccolto l’ adesione iniziale di Adiconsum, Adusbef, Assoconsum, Codacons, Confconsumatori, Lega Consumatori, Unione Nazionale Consumatori e, successivamente, quella dell’ associazione Praesidium, ma per le adesioni c’ è tempo fino al 31 agosto. Che è la stessa scadenza fissata per i soci che intendano presentare la richiesta di adesione alla procedura di conciliazione. (R.Fi.)

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox