28 Ottobre 2021

Ponte 1 novembre: Codacons: viaggi più cari del 16,5%

(ANSA) – ROMA, 28 OTT – Un Ponte all’insegna dei rincari. Lo afferma il Codacons, che lancia l’allarme sui viaggi degli italiani in vista della festività dell’1 novembre. I 10 milioni di cittadini che si metteranno in viaggio per raggiungere città d’arte, mare e montagna, dovranno fare i conti con aumenti di prezzi e tariffe in tutto il comparto dei trasporti e delle vacanze – spiega il Codacons – Basti pensare che benzina e gasolio costano oggi oltre il 21% in più rispetto ad inizio anno, ma risulta più dispendioso anche soggiornare in una struttura ricettiva (+7,3%) o mangiare fuori (+2,7%) a causa dei rincari registrati presso hotel, B&B, case vacanza, ristoranti, bar, ecc. La spesa procapite per il ponte di Ognissanti, a parità di durata delle vacanze, passa così dai 333 euro del periodo pre-Covid (2019) agli attuali 388 euro stimati da Federalberghi, con un incremento di spesa del +16,5%. Un aumento causato proprio dai forti rincari di prezzi e tariffe che stanno interessando sia il comparto dei trasporti, sia quello della ristorazione e dei servizi ricettivi, settori che risentono del caro-energia e dei maggiori costi a carico degli esercenti e che, inevitabilmente, vengono scaricati sui consumatori finali – conclude il Codacons. (ANSA).

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox