10 Novembre 2014

Polemiche sulla metro C: problemi per i disabili e ascensori fuori uso

Polemiche sulla metro C: problemi per i disabili e ascensori fuori uso

Sopralluogo del Codacons. Spuntano intanto anche i primi atti vandalici sui pannelli, probabilmente fatti nei mesi scorsi.

Undici minuti. Tanto è bastato alla metro C per far segnare il primo intoppo . Ansia da prestazione e giornalisti al varco hanno trasformato l’ intoppo in uno stop più serio. Pochi minuti e poi tutto e filato via liscio, fino alle 18.30. Un sospiro di sollievo per Atac che alle 18.55 ha potuto informare che “la prima giornata di esercizio della metro C, con una regolarità del servizio del 100%. Tutte le 130 corse previste sono state effettuate e completate. Ciò, malgrado il momentaneo disservizio che si è verificato alle ore 5.50 circa quando l’ esercizio, per un controllo sulla linea, è stato sospeso per qualche minuto presso la stazione Due Leoni-Fontana Candida, per poi ripartire regolarmente verso la destinazione prevista e completare la corsa con pochi minuti di ritardo”. La nuova creatura, come tutte le cose nuove, però , attira su di sè gli occhi di tutti. Così anche il minimo problema, difetto, disservizio, viene segnalato. Non proprio di poco conto è quanto segnala l’ assessore allo Sport di Roma Capitale Luca Pancalli: “È difficile la fruizione per chi non è autonomo perché quando si aprono le porte c’ è un dislivello tra la banchina e il treno che crea problemi alle persone disabili. Quando c’ è tanta gente però non c’ è il dislivello perché il peso mette allo stesso livello la banchina con il treno”. Ieri l’ assessore ha fatto un giro in metro e con difficoltà ha avuto acceso ai treni . “Per fortuna”, spiega, “io sono riuscito a salire perché ho una mobilità in carrozzina che molti disabili non hanno. Dobbiamo pensare a chi sta peggio di noi. Ho detto di questo problema all’ assessore Improta che mi ha garantito che stanno già studiando come risolvere la questione”. C’ è poi chi, in cerca di visibilità, ha effettuato un sopralluogo, andando a sottolineare problemi noti da tempo (vedi le strisce cancellate e la poca sicurezza del capolinea Monte Compatri – Pantano). E’ il caso del Codacons che racconta così il suo sopralluogo: “A bordo dei vagoni il Codacons ha registrato alcune criticità: i sedili per i passeggeri non appaiono particolarmente confortevoli: le sedute sono infatti eccessivamente rigide con conseguenze negative per la schiena, e lo spazio per le gambe limitato, così da non far brillare per comodità i nuovi treni. Gli utenti intervistati dall’ associazione hanno poi segnalato l’ eccessivo caldo all’ interno delle carrozze, nonostante i treni siano tutti climatizzati. Il Codacons ha poi rilevato come, presso la stazione di Grotte Celoni, l’ ascensore che porta all’ ingresso della stazione fosse oggi fuori uso e chiuso al pubblico, al pari di una scala mobile installata presso la medesima fermata”. “Chiediamo al Comune di intervenire per eliminare tutte le situazioni di disagio o di pericolo per i passeggeri della nuova linea – afferma il Presidente Carlo Renzi – Problemi come quello di Pantano avrebbero dovuto essere risolti ben prima dell’ apertura della Metro C, dotando la stazione di infrastrutture adatte ad una metro di nuova generazione”. Metro C, apre la prima tratta Pantano-Centocelle E immancabili arrivano le segnalazioni di azioni vandaliche, effettuate verosimilmente nei mesi scorsi . E’ RomaFaSchifo a rilanciare le foto di alcuni utenti della metro che, durante uno dei primi viaggi, hanno immortalato le scritte, gli odiosi tag, sui pannelli di plexiglass nei pressi della stazione Bolognetta. Difetti a parte ieri anche l’ assessore alla mobilità Improta ha parlato di grande festa : “Grande partecipazione di pubblico per la giornata inaugurale della prima tratta della Linea C Pantano-Centocelle, come testimoniano gli oltre 12.000 pieghevoli informativi distribuiti e i 1265 biglietti venduti dal personale di supporto, che si vanno ad aggiungere a quelli acquistati alle Meb (Macchine emettitrici biglietti), a quelli venduti presso altri canali di distribuzione e agli ingressi con abbonamento”. E questa mattina Atac con entusiasmo comunica: “Il servizio delle nuova linea C della metropolitana è iniziato come programmato alle 5.30 e sta procedendo regolarmente. Si registra una notevole affluenza di passeggeri nelle stazioni Finocchio, Borghesiana e Grotte Celoni”.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox