19 Luglio 2011

Polemiche a Messina

Messina. La moglie aveva pensato che fosse morto sabato scorso, quando aveva visto decine di larve di insetti uscirgli dal naso. Ma l’ uomo di 55 anni ricoverato nel reparto di rianimazione del Policlinico di Messina per un’ emorragia celebrale dovuta ad un aneurisma, si è spento ieri. Una vicenda sconcertante su cui l’ assessore regionale alla Salute, Massimo Russo, ha deciso di fare chiarezza disponendo un’ ispezione per acquisire tutta la documentazione e accertare eventuali collegamenti tra la morte dell’ uomo e la presenza delle larve. L’ unica cosa certa sono lo sconforto e l’ incredulità dei familiari del paziente. «Mio padre si è aggravato improvvisamente – spiega la figlia Valentina Misuraca – e i medici hanno detto che ha avuto dei problemi cardiaci. Hanno tentato di rianimarlo ma non c’ è stato nulla da fare. Responsabilità? Al momento non escludiamo nulla, vedremo cosa ci dirà il medico legale anche se non sappiamo ancora se verrà eseguita l’ autopsia». Nei giorni scorsi Angelo Sinardi, direttore della Rianimazione del Policlinico aveva assicurato che nel reparto non c’ era stato «nessun degrado igienico sanitario e l’ igiene dei pazienti è garantita dalla quotidiana cura e assistenza praticata dal personale infermieristico, a volte reiterata nelle 24 ore o quando ne ricorrano le necessità». Parole che non smorzano le polemiche. Il Codacons annuncia una denuncia in Procura e un esposto al ministro della Salute.

 

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this