fbpx
7 Febbraio 2002

“Pochi controlli“ Il Codacons presenta esposto alla Procura

i consumatori


“Pochi controlli“ Il Codacons presenta esposto alla Procura





Una denuncia contro ignoti per tentato omicidio è stata presentata alla Procura di Palermo dall`associazione per la tutela dei consumatori Codacons, in seguito al primo caso italiano della forma umana della malattia della mucca pazza. La denuncia, rileva il Codacons in una nota, è stata presentata in seguito a notizie relative a «un possibile intervento della mafia, in Sicilia, finalizzato ad eliminare i bovini a rischio».

Per il Codancons «negligenze, omissioni e scarsi controlli» sono stati all`origine del contagio. Occorre, ha aggiunto l`associazione, «accertare le responsabilità degli allevatori, di chi ha effettuato i controlli e di tutti i soggetti interessati alla vicenda». Il Codacons rileva inoltre che «nonostante le rassicurazioni del ministero della Salute, i controlli sono insufficienti. Il precedente ministro della Sanità Veronesi aveva previsto, nel dicembre 2000, 30 casi di mucca pazza nel 2001 sulla base di 10.000 test a settimana». Finora, prosegue la nota, «sono stati effettuati appena 541.233 test (contro gli oltre 630.000 promessi) e i casi di bovini contagiati sono addirittura 53». Il Codacons annuncia di aver istituito uno «sportello di emergenza mucca pazza» attivo dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 18 allo 095370437.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox