22 Ottobre 2013

Pitbull senza guinzaglio e museruola azzannano una bimba e il padre

Pitbull senza guinzaglio e museruola azzannano una bimba e il padre

Ieri mattina è scesa in strada, come ogni giorno, per portare a spasso i pitbull. Come se nulla fosse. Come se domenica, alla stessa ora – erano le 11 -, i due cani senza guinzaglio e senza museruola non avessero aggredito e morso una bimba di un anno e mezzo, salvata solo dal disperato intervento del padre che si è gettato a terra per strapparla dalla furia delle bestie ormai fuori controllo. Ma la padrona, rintracciata ieri dai carabinieri della compagnia di Tivoli, si è allontanata con i cani come se quell’ incidente non la riguardasse. «I miei pitbull sono buonissimi», si è giustificata con gli investigatori dell’ Arma, che l’ hanno denunciata per omessa custodia e malgoverno di animali (reato depenalizzato che prevede solo una multa) e stanno valutando l’ ipotesi di accusarla anche di omissione di soccorso, mentre il Codacons ribadisce la necessità «del patentino per chi possiede animali come i pitbull e i rottweiler». L’ aggressione è avvenuta in via Caltagirone, a Ponte di Nona, dove un’ ambulanza del 118 ha soccorso la piccola e il padre, un portantino di origine marocchina che lavora in ospedale. I pitbull e la loro padrona, una donna di 48 anni, non c’ erano più. La bimba è stata medicata e dimessa dall’ Umberto I con 10 giorni di prognosi per una ferita lacero contusa a una coscia. Il papà guarirà invece in una settimana: per proteggere la figlia si è fatto male alle braccia. Il portantino avrebbe intenzione di ritirare la denuncia, ma le indagini proseguono ugualmente. La donna è conosciuta nel quartiere proprio perché solita girare con i cani liberi, anche se hanno il micro chip e sono vaccinati. Come del resto li hanno trovati ieri mattina i carabinieri. Rinaldo Frignani RIPRODUZIONE RISERVATA.
rinaldo frignani

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this