22 Maggio 2019

Pirro, quando termineranno i lavori?

una fognatura esterna al plesso è saltata e i liquami hanno invaso aule e corridoi
Il maltempo che in questi giorni si sta abbattendo sull’ intera provincia di Salerno sta procurando non pochi danni, soprattutto alle strutture che già versano in condizioni di degrado. L’ ultimo, se non altro per l’ ordine cronologico, riguarda però la scuola media secondaria Pirro che sembra aver subito i danni peggiori, a causa delle piogge torrenzali che hanno intaccato la rete fogaria salernitana. Per queste ragioni, nella tarda serata di lunedì il sindaco Napoli ha emanato un’ ordinanza sindacale circa la chiusura della scuola media secondaria Pirro. Alla base della chiusura ad horas l’ esplosione della rete fognaria che, di conseguenza, ha comportato la fuoriuscita di liquami che si sono riversati nelle aree scolastiche, rendendo necessario il divieto di accesso imposto dal Comune. Nell’ ordinanza ha però notato la sezione di Salerno del Codacons non si legge una data di riapertura dell’ edificio, facendo intuire che la chiusura si protrarrà fin quando non termineranno i lavori di ripristino delle condutture e delle apparecchiature igieniche. Nella giornata di ieri, infatti, il Codacons Campania, attraverso l’ avvocato Matteo Marchetti, in nome e per conto di diversi genitori degli alunni della Scuola A. Pirro, auspicava immediata riapertura del plesso scolastico, con la certezza di non avere alcuna ripercussione e senza alcun pericolo per la salute di studenti, professori e personale di servizio, rendendosi a tal fine necessari tutti gli interventi di pulizia e disinfestazione delle aree interessate dalla fuoriuscita dei liquami, nel rispetto di tutte le norme igienico -sanitarie. E proprio nella giornata di ieri, gli operai di Salerno Pulita, sotto la direzione di Enzo Accocciangioco, hanno provveduto ai lavori di sistemazione e alla sanificazione degli ambienti, rendendo fin dal pomeriggio di ieri la scuola agibile. Nonostante ciò, il Codacons non sembra essersi rasserenato, tanto da chiedere di essere messo al corrente, con urgenza, di quanto realmente accaduto, al fine di fare chiarezza sui fatti che hanno portato a tale ordinanza. «Oltre ad interpellare il sindaco abbiamo provveduto a comunicare le nostre richieste anche all’ Asl di Salerno e alla stessa Scuola Pirro, al fine di creare una proficua e necessaria collaborazione tra le strutture che permetta di risolvere la questione nel minor tempo possibile e nel rispetto della salute di tutti gli interessati», ha dichiarato l’ avvocato Marchetti. Erika Noschese.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox