13 Aprile 2018

PIAZZA SAN CARLO, CODACONS: ARRESTI NON CANCELLANO RESPONSABILITA’ AMMINISTRAZIONE

 

SE ACCERTATE CARENZE SU VIE DI FUGA E ORGANIZZAZIONE RESPONSABILI DOVRANNO RISARCIRE

Bene per il Codacons gli arresti disposti nei confronti di 8 persone accusate di aver scatenato il panico in Piazza San Carlo la notte del 3 giugno scorso, ma il provvedimento di Questura e Procura non cancella le responsabilità dell’amministrazione per quanto avvenuto quella notte. Lo afferma il Codacons, che si è costituito parte lesa nella vicenda e rappresenta centinaia di cittadini danneggiati che quella notte si trovavano in piazza per finale di Champions League.
“E’ evidente che anche in presenza di comportamenti illegali da parte di delinquenti e malintenzionati, l’organizzazione dell’evento di piazza avrebbe dovuto funzionare alla perfezione ed evitare i danni subiti quella notte da oltre 1500 persone – afferma il presidente Carlo Rienzi – Per questo vogliamo che il procedimento vada fino in fondo e siano verificate eventuali carenze od omissioni sul fronte organizzativo, delle vie di fuga, della sicurezza, dell’ingresso di bottiglie di vetro, ecc. I cittadini potranno poi rivalersi sia sui delinquenti che hanno scatenato il panico, sia su chi non ha garantito la sicurezza in Piazza San Carlo, chiedendo un equo risarcimento danni attraverso il modulo ancora disponibile sul sito www.codacons.it” – conclude Rienzi.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this