29 Aprile 2013

Piazza Affari approva il governo, spread sotto 280

Piazza Affari approva il governo, spread sotto 280

Piazza Affari saluta con favore il nuovo governo Letta. Il Ftse Mib sale in avvio di seduta dello 0,61% a 16.666 punti. Il presidente del Consiglio si presenta oggi alla Camera (ore 15.00) per illustrare il programma e chiedere la fiducia dopo la drammatica cerimonia del giuramento di ieri, funestata da una sparatoria a pochi passi da Palazzo Chigi, in cui sono rimasti feriti due carabinieri. Autore del gesto, definito isolato dal neo-ministro degli Interni Alfano, Luigi Preiti, un quarantanovenne rimasto senza lavoro, che dopo essere stato arrestato ha confessato di avere come obiettivo, indistintamente, i politici. Intanto Dietmar Hornung, responsabile per i rating sovrani di Moody’ s, che venerdì sera ha confermato il rating dell’ Italia a Baa2, mantenendo l’ outlook negativo, ha sottolineato come il mandato del nuovo esecutivo italiano determinerà la sua capacità di affrontare le riforme strutturali di cui il Paese ha bisogno per migliorare la propria affidabilità creditizia. Per Moody’ s non è inoltre ancora possibile escludere che Roma possa aver bisogno dell’ aiuto del fondo salva Stati e della Bce, il che aprirebbe nuove incognite in termini di capacità di fare fronte alle condizioni legate a tale supporto. La presenza di un surplus delle partite correnti, però, lascia spazi per una riduzione del debito, i cui tassi sono al momento più bassi della media storica, intorno al 4% rispetto al 4,8& degli ultimi cinque anni, sottolinea Hornung. Proprio il basso livello dei tassi è uno dei fattori citati a sostegno del rating, mentre l’ anemia della crescita pesa negativamente. Contestualmente alla conferma del merito di credito, Moody’ s ha peggiorato la propria previsione di caduta del pil italiano per quest’ anno, portandola a -1,8% da -1,0%. Lo spread tra Btp decennali e Bund equivalenti scende sotto quota 280 a 277 punti. Venerdì aveva chiuso la settimana a 282 punti. Il rendimento si attesta al 3,99%. Il differenziale tra Bonos spagnoli e Bund è a 302 punti con un tasso del 4,23%. Oggi il Tesoro italiano mette sul piatto fino a 6 miliardi di Btp a cinque e dieci anni. Nel dettaglio, verranno proposti 2-3 miliardi del Btp giugno 2018 e 2-3 miliardi del Btp maggio 2023. I titoli, collocati il mese scorso rispettivamente a 3,65% e 4,66%, venerdì sul secondario in chiusura di seduta offrivano un rendimento di 3,003% e 4,116%. Sul listino milanese è giorno di conti del primo trimestre 2013 per Fiat (+1,66% a 4,77 euro), Luxottica (+1,13% a 40,25 euro) e A2A (+1,25% a 0,57 euro). Tra le banche stona la Popolare di Milano (-2,18% a 0,516 euro), dopo che l’ assemblea di sabato scorso ha bocciato a maggioranza la proposta di introdurre il diritto di voto in remoto, visto dagli esperti come uno dei passi verso la trasformazione dell’ istituto in Spa. Sale invece dell’ 1% a 0,2055 euro Mps . Il giudice di Siena ha annullato il sequestro di 2 miliardi di euro a Nomura e degli stipendi e benefit degli ex vertici dell’ istituto senese, non convalidando il provvedimento firmato il 16 aprile scorso dai pubblici ministeri. Oggi tra l’ altro si tiene l’ assemblea di Mps . Il Codacons ha preannunciato che interverrà in assemblea per chiedere che non venga approvato il bilancio 2012 della banca per evidenti irregolarità. Fuori dal listino principale crolla del 4,61% a 0,724 euro Rcs alla luce del cda di ieri che ha approvato l’ aumento di capitale da 500 milioni di euro, di cui 400 milioni in azioni ordinarie e 100 milioni in risparmio. Diego Della Valle e la famiglia Benetton, soci rispettivamente con l’ 8,6% e con il 5,1%, hanno preannunciato che voteranno contro l’ operazione nell’ assemblea di maggio.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox