9 Dicembre 2021

Piacenza, l’oncologo che curava i malati di Covid porta a porta sarà cavaliere

Il suo impegno era arrivato a farsi conoscere perfino oltreoceano. Il settimanale americano “Time”, in piena emergenza sanitaria, gli aveva dedicato una prima pagina, chiamandolo “il dottore italiano che abbassa la curva pandemica curando i contagiati da Covid-19 nelle loro case”. A quasi due anni di distanza, all’oncologo piacentino Luigi Cavanna viene assegnata un’onorificenza ancor più prestigiosa, dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Venerdì, in Prefettura, riceverà il titolo di cavaliere al merito della Repubblica.

L’impegno nell’ora più dura della pandemia

Sempre in prima linea, Cavanna era tra i medici che, bardati con tute integrali, mascherine e dispositivi di protezione di ogni sorta, entravano nelle case dei malati Covid per prestare soccorso. Questo fin dal momento zero della pandemia, quando il virus si è abbattuto con forza nel Piacentino, a inizio marzo 2020. Per il suo impegno, con l’aiuto del caposala Gabriele Cremona, Cavanna, il direttore del dipartimento di Oncoematologia dell’Ausl di Piacenza è diventato uno dei simboli della prima ondata pandemica. Ancor prima che i sintomi si aggravassero, prima che i pazienti fossero costretti a entrare negli ospedali – già oberati -, l’oncologo piacentino li visitava, portava loro medicinali e monitorava i livelli di ossigeno nel sangue. Nei casi più critici, lasciava nelle case bombole di ossigeno. Un impegno in prima linea, nelle cure domiciliari, a cui non si è sottratto neanche nella fase in cui il Covid-19, di cui ancora si conosceva poco, faceva più paura.

«Un riconoscimento condiviso»

A coronamento dell’impegno del sanitario, arriva il riconoscimento del presidente della Repubblica. L’onorificenza è stata conferita il 2 giugno. Ora non resta che aspettare venerdì 10 dicembre, quando la perfetta Daniela Lupo consegnerà il titolo di cavaliere all’oncologo. «Sono davvero onorato. Un riconoscimento che è giusto condividere con altre persone, in primis i colleghi e più in generale la comunità piacentina», il commento toccato di Cavanna.

Le congratulazioni del sindaco

Una notizia che emoziona la comunità piacentina. Da Amop (Associazione malato oncologico), che ha dato l’annuncio del conferimento, alle istituzioni. «L’onorificenza concessa dal presidente della Repubblica è un ulteriore, prestigioso riconoscimento al lavoro infaticabile, alla professionalità e alla elevata competenza del professor Luigi Cavanna, cui sono orgogliosa di esprimere le congratulazioni non solo delle istituzioni che rappresento, ma dell’intera comunità piacentina», scrive la sindaca di Piacenza e presidente della Provincia Patrizia Barbieri congratulandosi per l’attribuzione del titolo al direttore del dipartimento di Onco-Ematologia dell’Azienda Usl di Piacenza. Un medico che «con abnegazione, spirito di servizio e grande professionalità ha sicuramente contribuito nelle fasi più dure dell’emergenza pandemica, dando un apporto fondamentale al sistema di cure domiciliari», prosegue Barbieri. La prima cittadina sottolinea anche «l’umanità» e «l’etica professionale» di Cavanna. «Il riconoscimento che gli viene tributato rende omaggio anche a questo difficile percorso, che lo ha visto ancora una volta in prima linea per il bene comune». Il titolo va ad aggiungersi alla già lunga lista di “medaglie” del primario, nominato anche poliziotto ad honorem e amico dei consumatori dal Codacons.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox