12 Settembre 2002

«Più colpiti i bilanci delle famiglie»

Sciopero della spesa
contro il caro prezzi

«Più colpiti i bilanci delle famiglie»

Caro prezzi, oggi lo sciopero della spesa. A dichiararlo le associazioni regionali dei consumatori contro il costo della vita che sale quotidianamente. Ad aderire allo sciopero, invitando le massaie a non fare la spesa questa mattina, le associazioni dei consumatori della Campania Adoc, Adusbef, Codacons, Federconsumatori. «Nel Mezzogiorno e nella Campania l?aumento dei prezzi ha prodotto maggiori conseguenze che altrove e insieme alla mancanza di lavoro colpisce i già magri bilanci delle famiglie – affermano i rappresentanti dei consumatori – Da tempo le associazioni avevano lanciato l?allarme per la pericolosa evoluzione dei prezzi, oggi attendono la realizzazione di osservatori sui prezzi e la messa in opera dei progetti discussi sul tavolo di lavoro regionale delle associazioni dei consumatori istituito presso l?assessorato alle attività produttive». Non aderirà allo sciopero, invece, l?Alleanza Consumatori, visto che si tratta – è scritto in una nota – «di un?iniziativa demagogica rispetto alle questioni ben più serie ed importanti che sono sul tappeto».
L?adesione, invece, arriva da Amato Lamberti, presidente della Provincia. Un?iniziativa, dice Lamberti «organizzata per protestare contro gli aumenti indiscriminati che colpiscono prevalentemente i beni di largo consumo».
Da sabato, inoltre, sarà istituito un numero verde, 800-194.491, da Altroconsumo, associazione indipendente di consumatori, che ha calcolato come si può risparmiare fino a 1.200 euro all`anno. Al telefono saranno resi noti gli esercizi commerciali dove è possibile risparmiare. Secondo Altroconsumo il risparmio medio ottenibile seguendo queste indicazioni è di 1.166 euro annui.
Intanto i primi risultati del monitoraggio dei prezzi avviato dal Comune di Napoli saranno illustrati martedì prossimo nel corso di una riunione di lavoro nella sede dell?assessorato al Commercio. All?incontro, oltre all?assessore Raffaele Tecce saranno presenti l?assessore ai Mercati, Pasquale Losa, i segretari di Cgil, Cisl e Uil, dell?Ascom, della Confesercenti e delle associazioni dei consumatori. Durante la riunione saranno comunicati i primi risultati del monitoraggio dell?intero ciclo dei prezzi deciso il 29 agosto, lavoro avviato dagli uffici comunali che hanno realizzato una prima indagine a campione sui prezzi al consumo di alcuni generi di largo e generale consumo nei mercatini comunali e nei pubblici esercizi della città. Saranno inoltre definite ulteriori proposte per contrastare l?aumento dei prezzi al consumo.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox