16 Febbraio 2000

PESCARA – LE ANTENNE DI S. SILVESTRO:

    LE AUTORITA? COMUNALI DECIDONO DI AVVIARE UN?INDAGINE EPIDEMIOLOGICA CONVOCATO DAL SINDACO DI PESCARA CARLO PACE UN VERTICE STRAORDINARIO IN PREFETTURA CON IL PRESIDENTE DELLA REGIONE E GLI ASSESSORATI COMPETENTI

    GRANDE SODDISFAZIONE DELL?ASSOCIAZIONE DOPO L?INCONTRO CON L?ASSESSORE CITTADINO ALLA SANITA?
    VITTORIA DEGLI ATTIVISTI DEL CODACONS PESCARA IN PRIMIS DI LANFRANCO FATTORI DA GIORNI IN SCIOPERO DELLA FAME

    Pescara – Soddisfazione da parte del Codacons che per voce del Responsabile del Dipartimento Elettrosmog, l?avv. Cristina Tabano, ha riferito di un importante colloquio avuto con le Autorità comunali della città di Pescara e che si è chiuso da pochissime ore.
    Dopo aver parlato con l?Assessore alla Sanità del Comune, Dott. Nocelli, è stato deciso da parte dell?Assessorato di avviare un?approfondita indagine epidemiologica sui casi di malattie tumorali riscontrati nella zona di S. Silvestro.
    Domani il Sindaco di Pescara Carlo Pace ha convocato, per un incontro al vertice in Prefettura, il Presidente della Regione Falconio e gli Assessori regionali all?Ambiente e alla Salute, oggetto dell?incontro proprio gli impianti radio-base posti in S.Silvestro.
    Grazie dunque alla battaglia di molti cittadini e in primis di uno dei responsabili del Codacons Pescara, Lanfranco Fattori, che da diversi giorni sta portando avanti un duro sciopero della fame arrampicato su di un campanile dove è posta una delle pericolose antenne, i cittadini di S.Silvestro potranno finalmente sapere quali reali danni alla salute ha comportato e comporta l?emissione delle micidiali onde trasmesse dalle antenne. Il quartiere subisce infatti da decenni un?irradiazione superiore ai 20 v/m, come testato da una ricerca condotta dall?Università di Tor Vergata che ha dimostrato ad es. come il sistema immunitario degli abitanti del quartiere sia più debole rispetto agli abitanti di un?altra zona non sottoposti al bombardamento dei campi elettromagnetci.
    I Responsabili dell?Associazione presenti sul luogo cercheranno di far desistere dal portare avanti, dopo le promesse avute dalle Autorità comunali, lo sciopero della fame del loro stoico attivista Lanfranco Fattori.

    Previous Next
    Close
    Test Caption
    Test Description goes like this
    WordPress Lightbox