fbpx
22 Febbraio 2002

PER ANNI GONFIATO IL PREZZO DELLE VITAMINE

SANZIONATO IL CARTELLO ANTICONCORRENZA: 1.700 MILIARDI DI MULTA AI COLOSSI DELL?INDUSTRIA FARMACEUTICA NUOVA VITTORIA DEI CONSUMATORI CONTRO L?AVIDITA? DELLE MULTINAZIONALI








L? Unione Europea ha severamente sanzionato il cartello sui prezzi delle vitamine, multando 8 colossi mondiali dell?industria farmaceutica con una mega sanzione da 1.700 miliardi di lire (855,22 milioni di euro).

Tra le case multate spiccano la Hoffmann Roche, la Basf (296,16 milioni di euro di multa), la Merck (9,24 milioni di euro), la Solvay (9,10 milioni) e l?Aventis (5,04 milioni). Coinvolti anche gruppi giapponesi quali Takeda, Daiichi ed Eisai.

Questi colossi avrebbero posto in essere un cartello finalizzato a determinare quote di vendita e prezzi in base a listini prestabiliti collettivamente. In poche parole il prezzo delle vitamine non veniva stabilito in base alle leggi di mercato, ma in funzione di precisi accordi tra le case produttrici. E proprio questi accordi hanno subito la dura batosta da Bruxelles.
Una battaglia sostenuta in Italia dal CODACONS e in Europa dall?Ue che finalmente vede vittoriosi i consumatori contro lo strapotere delle multinazionali.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox