1 Giugno 2007

“Penso che “Affari tuoi“ debba riposare un po“`

Il timido operaio della tv fa il suo primo bilancio
Insinna è tra i più corteggiati del piccolo schermo: “Penso che “Affari tuoi“ debba riposare un po“`



Si definisce “un operaio di lusso dello spettacolo“, ha vinto tutti i premi televisivi (dal Telegatto agli Oscar tv) ed è diventato, suo malgrado, un sex simbol. È uno dei personaggi più corteggiati della tv e con la sua grinta bonaria ha dato una nuova vitalità al gioco più sfruttato dal piccolo schermo negli ultimi anni (Affari tuoi). Ora medita sul suo futuro (“quello che è più giusto per me e per gli altri“): Flavio Insinna si racconta alla vigilia della chiusura stagionale di Affari tuoi. “Concludo un`annata che ha del miracoloso – dice Insinna in una pausa del set della fiction prodotta dalla Lux Vide-Rai Ho sposato uno sbirro – più o meno un anno fa ero il protagonista della sit-com Cotti e mangiati che prima fu spostata e poi addirittura chiusa. Quindi l`incontro con Pasquale Romano, il provino per Affari tuoi che neppure volevo fare, l`estate a sudare e tremare, le notti insonni dei primi giorni e ora eccomi qua a dire grazie, alla Rai, alla produzione e soprattutto al pubblico. Io, nonostante il mestiere di attore, sono uno che non ha grande autostima di se stesso ed è il clima affettuoso che ho trovato che mi ha dato la carica“. Insinna si rende conto di essere arrivato davanti a un bivio: “Ritirarmi nei campi come Cincinnato, appagato a lungo per questo successo, o andare avanti se non altro per gratitudine? Secondo me il programma dovrebbe un po` riposare, essere usato con più moderazione. Insomma, dovrebbe diventare un appuntamento. Ma non sono io a decidere, è soltanto la mia opinione“. Per rifare Affari tuoi, prosegue il presentatore-attore, “bisognerà incontrarsi, vedersi, discutere su cosa migliorare“, ma non i compensi (“non è tra le prime cose su cui discutere perché non è il rinnovo del contratto di un mega calciatore“). Flavio Insinna, che si definisce “un operaio di lusso dello spettacolo“, dice di “provare, come diceva Petrolini, orrore di se stesso“, di essere “timido“, ma soprattutto “di essersi divertito come un matto a fare il programma, a tifare per quelle persone che sono vere e non personaggi di una fiction. Per loro prima di tutto devi avere rispetto, poi capire quando è il momento di farti da parte per lasciare a loro il palcoscenico. Per un attore, Affari tuoi è stato un canovaccio su cui improvvisare, diverso ogni giorno. Una volta capito questo c`è stato soltanto divertimento ed emozione“. Con un unico momento brutto in tutti questi mesi: l`attacco alla serietà del gioco da parte di Striscia e del Codacons. “Ho mille difetti ma sono una persona onesta, quelle illazioni mi hanno fatto male per davvero“. In cambio, il successo e la simpatia gli hanno fatto conquistare una platea femminile inattesa: “Mi ha fatto piacere…e mi ha attirato ogni genere di presa in giro. Chi in questo mondo dice di essere infastidito dai fan, dice una grande bugia“. Intanto, il buon ritiro di Insinna è la fiction Ho sposato uno sbirro, le cui riprese tra Roma-centro e gli studi Videa andranno avanti fino ad agosto. Nel poliziesco-rosa interpreta “un poliziotto buono alla ricerca di se stesso“, diviso tra la moglie poliziotta (Christiane Filangieri) e l`ex fidanzata (Luisa Corna).

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox