8 Novembre 2011

Pensionati in guerra contro gli enti pubblici

Pensionati in guerra contro gli enti pubblici CODACONS A TUTELA DELLA TERZA ETA’

PERUGIA  SETTECENTO PENSIONATI in sette giorni. Questo l’ esercito di cittadini che hanno deciso di aderire alla class-action contro la pubblica amministrazione lanciata il 31 ottobre dal Codacons Umbria. L’ esercito della terza età umbro è sfinito, esasperato da pensioni di fame. Sono 300mila, un terzo della popolazione regionale, e più della metà percepisce la «minima», la pensione che sfiora i 500 euro. LA CLASS-ACTION contro la pubblic amministrazione umbra è stata lanciata il 31 ottobre e in una settimana ha riscosso circa 700 adesioni. E’ stata promossa in favore dei pensionati dal Codacons regionale, che ha incassato un numero di adesioni molto superiore alle aspettative. «L’ associazione ? si legge nella nota ? ha dato vita in Umbria come in altre regioni a questa azione collettiva per chiedere allo Stato italiano di emettere tutti gli atti dovuti già previsti dalla legge per riequilibrare il sacrificio economico patito dai pensionati e quindi di predisporre tutti gli interventi relativi al Piano nazionale degli interventi e dei servizi sociali previsto per legge ogni tre anni». Nel piano pratico il Codacons chiede: più servizi sociali e di assistenza gratuita agli anziani, sostegno a domicilio ai non autosufficienti, agevolazioni e rateizzazioni per tasse bollette e tributi da pagare, medicine gratis e niente ticket sanitari.

    Previous Next
    Close
    Test Caption
    Test Description goes like this
    WordPress Lightbox