fbpx
21 Dicembre 2018

Pedoni, la strage è infinita

il codacons: «siamo pronti a costituirci parte civile»
di MILLA PRANDELLI – BRESCIA – IL CODACONS prende posizione in merito all’ investimento di Agnese Bolpagni, la donna di 74 anni travolta mentre passeggiava in via Breda a Cellatica, in località Caporalino. La donna, che era pensionata, è stata falciata da una Toyota Rav impazzita, alla cui guida c’ era una 69enne che prima ha abbattuto una recinzione e poi è finita addosso alla signora Bolpagni, uccidendola sul colpo. È il quinto pedone investito e ucciso nel giro di dieci giorni nel bresciano. «Basta al dramma delle strade! È inaccettabile continuare a sentire, ogni giorno, persone investite sulle strisce pedonali o su marciapiedi – dicono dal Codacons, pronto a costituirsi parte civile nel procedimento penale -. I Comuni sono corresponsabili se non si attivano per evitare ogni possibile situazione di pericolo per i cittadini. I dati parlano chiaro, in Lombardia c’ è stata una escalation drammatica: 400 morti sulle strade nel 2016, di cui il 78,9% avviene in città. È necessario il limite di velocità a 30 chilometri nei centri urbani e l’ obbligo di sistema automatico di frenata». Nel Bresciano il problema degli utenti deboli della strada vittime di incidente ha assunto toni drammatici. I MORTI, rispetto allo scorso anno, sono più che raddoppiati. «I pedoni uccisi a oggi sono 22 – ha detto Roberto Merli di Condividere la Strada della Vita – lo scorso anno fino a questo periodo erano dieci. È necessario che i guidatori siano attenti e rispettino tutte le prescrizioni. Invito tutti a non utilizzare alcun dispositivo, specie il telefono, quando si è alla guida. È necessario poi che i nostri mezzi godano di idonea manutenzione, che frenino nel modo giusto e abbiano pneumatici adatti. È certo che se il limite nel centro fosse di 30 all’ ora i danni si ridurrebbero in caso di investimento, almeno nella maggior parte dei casi». © RIPRODUZIONE RISERVATA.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox