fbpx
8 Gennaio 2019

Pedone investito in città Il Codacons presenta un esposto alla Procura

sulle strade secondo l’ associazione «inosservata la nostra richiesta di mettere i limiti a 30 all’ ora»
Dopo il nuovo investimento in prossimità delle strisce pedonali a Brescia accaduto domenica, con un pedone 81enne che versa in gravi condizioni, il Codacons presenta un esposto alla Procura della Repubblica e dichiara di volersi costituire come parte offesa. Secondo l’ associazione «i nostri moniti sul porre i limite di velocità in città a 30 chilometri all’ ora e sull’ adozione del sistema di frenata d’ emergenza assistita sono rimasti inascoltati». L’ investimento è accaduto domenica mattina in piaz zale Corvi, nei pressi del Civile, e ancora una volta è coinvolto un uomo che stava attraversando la strada – pare, si legge in una nota – in prossimità delle strisce pedonali. Secondo il Codacons «la giurisprudenza è costante nell’ affermare che nelle vicinanze di un attraversamento pedonale l’ automobilista debba utilizzare la massima diligenza, proprio per la possibile presenza di pedoni. Infatti quando ci si trova alla guida, bisogna sempre prestare la dovuta attenzione ai pedoni, senza limitarsi ad avere cura che nessuno attraversi solo quando ci sono delle strisce pedonali». Secondo il Coda cons «il problema è grave perchè ripetuto nel tempo» e per questo l’ associazione fa esposto alla Procura e si costituisce parte offesa nel procedimento penale. //

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox