22 Gennaio 2011

Pedaggi non previsti sulla Salerno-Reggio

22/01/2011 – Il ‘ pedaggiament o’ di alcune tratte autostradali, gestite da Anas, "prevedera’ esenzioni per i pendolari, per coloro che utilizzano l’ autostrada con frequenza per ragioni di lavoro e di studio e per coloro che – come nel caso del Raccordo Anulare di Roma – la utilizzano per spostarsi nell’ ambito cittadino". Lo precisa, in una nota, il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Altero Matteoli . "Preciso, inoltre, che tra i nuovi pedaggi non e’ ricompresa la Salerno-Reggio Calabria . Criteri, tariffe, agevolazioni e quant’ altro saranno decisi dal Governo nelle prossime settimane", conclude il ministro. Il presidente dell’ Anas Pietro Ciucci aveva dichiarato che un tratto dell’ autostrada Salerno-Reggio Calabria e il Grande Raccordo Anulare di Roma dovevano probabilmente essere compresi nella lista delle tratte di strade e autostrade Anas a pedaggio . Ciucci aveva aggiunto che i chilometri interessati dovevano essere oltre 1.200 e che il provvedimento sarebbe scattato dal primo maggio. Immediatamente si era riaccesa la polemica: sul piede di guerra consumatori e istituzioni locali. Il presidente della Provincia di Rom a, Luca Zingaretti , aveva annunciato un ricorso al Tar, appoggiato anche dal sindaco capitolino, Gianni Alemanno . Il Codacons aveva minacciato il boicottaggio; molti critici anche Federconsumatori e Adusbef.
 

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox