4 Luglio 2010

PEDAGGI ESPOSTO ALLA UE DEL CODACONS

 
Il Codacons ha presentato ieri un esposto alla Commissione Europea sugli aumenti della tariffe autostradali scattati l’ 1 luglio in Italia, e introdotti dalla manovra anti-crisi del governo e minaccia di presentare una Class Action. «Invitiamo gli automobilisti a conservare le ricevute dei pedaggi pagati ai caselli – afferma il Presidente Codacons, Carlo Rienzi – ai fini di una futura class action che potrà essere intentata per ottenere la restituzione delle maggiori somme pagate». Per ora è stato presentato l’ esposto alla Commissione Europea. «Il chiaro scopo di tali incrementi tariffari è quello di alleggerire lo Stato dal mantenimento dell’ Anas, che dovrà autofinanziarsi agendo direttamente con l’ aumento del costo dei pedaggi e, dunque, a tutto sfavore degli automobilisti» per pagare la costruzione della Salerno-Reggio Calabria, scrive l’ associazione.
 

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox