15 Ottobre 2002

Pedaggi anche al Sud

Polemica per l?ipotesi di Lunardi sulle autostrade

Pedaggi anche al Sud

Nuovo fronte di polemica per il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Pietro Lunardi, che ieri da Torino ha manifestato l?intenzione di inaugurare pedaggi anche per le arterie autostradali che percorrono il Mezzogiorno d?Italia. «Le tariffe – ha detto Lunardi – ci sono perché l?autostrada è un servizio e come tale deve essere pagato. Io sono anche dell?idea di farlo pagare a tutti, dal Nord al Sud perché è giusto che se si dà un servizio buono venga riconosciuto. Chi non vuole pagare faccia le statali, sarebbe una buona cosa perché si ridurrebbe la congestione». Immediata l?alzata di scudi delle associazioni dei consumatori: l?Intesa dei consumatori ha replicato osservando che, piuttosto, bisognerebbe pagare gli automobilisti costretti ad avventurarsi in certi tratti del Meridione. Dure reazioni anche da parte dei parlamentari dell?opposizione, dai Verdi, all?Udeur, all?Udc alla Margherita. Adoc, Adusbef, Codacons e Federconsumatori hanno annunciato che si opporranno a qualsiasi istituzione di pedaggio nelle autostrade del Sud «finchè queste non diverranno agibili ed efficienti come quelle del Nord Italia», osservando che «ogni giorno gli italiani rischiano la vita percorrendo le autostrade fatiscenti e pericolose del Sud Italia». Un esempio per tutti la Salerno-Reggio Calabria dove, secondo l?Intesa, «rallentamenti, cantieri perennemente aperti, strade tortuose che si restringono improvvisamente ne fanno il tratto in assoluto più pericoloso dell?intera rete autostradale italiana, nonchè quella col tasso più alto di mortalità».

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox