9 Marzo 2021

Pasto all’aperto per gli operai, il Codacons presenta un esposto alla Procura della Spezia

 

La Spezia – “La vicenda degli operai della Fincantieri di Muggiano costretti a mangiare in strada a causa della inagibilità della mensa e di un luogo dedicato alla pausa pranzo dei lavoratori, finisce all’attenzione della Procura della Repubblica di La Spezia”. Lo scrive in una nota il Codacons che annuncia di aver presentato un esposto.
“La circostanza secondo cui gli operai, per ragioni totalmente estranee ed indipendenti dalla loro volontà, debbano effettuare la pausa pranzo senza le condizioni di sicurezza ed addirittura in presenza del rischio di incorrere in contravvenzioni a causa del mancato rispetto delle norme sul distanziamento sociale, non solo è grave, ma potrebbe avere ripercussioni sul fronte della salute – spiega il Codacons nell’esposto – L’art. 2087 del codice civile, tuttavia, impone all’imprenditore in ragione della sua posizione di garante dell’incolumità fisica del lavoratore, di adottare tutte le misure atte a salvaguardare chi presta la propria attività lavorativa alle sue dipendenze. Per non parlare di tutte le normative inerenti la sicurezza sui luoghi di lavoro che prevedono precise responsabilità per il datore”.
“Il Codacons ha dunque chiesto alla Procura della Spezia di verificare i fatti così come emersi sui mass media – conclude la nota -, accertando eventuali fattispecie penalmente rilevanti nei confronti di tutti coloro che risulteranno responsabili, nonché a carico dell’INAIL, e di tutti quei soggetti, organi e autorità preposte a controlli, verifiche e rispetto delle norme di sicurezza per i possibili reati di rifiuto e omissione di atti d’ufficio”.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox