5 Febbraio 2008

Passera: il progetto alitalia-airone ha le ali per volare

Passera: il progetto alitalia-airone ha le ali per volare

Il progetto Alitalia-Air One “ha le ali per volare“. Ne è convinto l`amministratore delegato di Intesa Sanpaolo Corrado Passera che affianca la compagnia di Carlo Toto, anche per il “forte interesse“ di imprenditori lombardi, e non solo, che potrebbero entrare nella cordata. Ipotesi che in Borsa porta ad Alitalia un +4,75% (0,69 euro). I ministri dello Sviluppo Pier Luigi Bersani e dei Trasporti Alessandro Bianchi, nel ribadire che per Alitalia e per Malpensa serve una soluzione di mercato, confermano che c`è spazio per altre offerte vere, oltre a quella di Air France-Klm. Che con Alitalia va avanti anche se le dimissioni del governo “possono complicare i negoziati“ ha osservato il ministro dei trasporti francese Dominique Bussereau al quotidiano “La Tribune“. Per ufficializzare la propria offerta e svelare tutti i partecipanti all`operazione, Ap Holding (che controlla AirOne) vuole che sia il Tar, a cui ha fatto ricorso e che oggi ha fissato la prima udienza, ad autorizzarla annullando l`esclusiva della trattativa tra Alitalia e Air France-Klm. Richiesta a cui intende aggiungersi la Regione Lombardia. Se i giudici amministrativi non dovessero accogliere l`istanza di Ap Holding, la strada alternativa sarebbe l`Opa. Intanto, anche il Codacons chiede di accedere nel giudizio. Il Nord irrobustisce la pressione a difesa dell`aeroporto di Malpensa, dove Alitalia taglierà numerosi voli dalla fine di marzo e dove la low cost Ryanair ha detto di aver ricevuto una bocciatura alla proposta di rilancio da un miliardo di dollari (compresi investimenti a Orio al Serio).
Il Tar decide su AirFrance Passera: il progetto Alitalia-AirOne ha le ali per volare ROMA. Il progetto Alitalia-Air One “ha le ali per volare“. Ne è convinto l`amministratore delegato di Intesa Sanpaolo Corrado Passera che affianca la compagnia di Carlo Toto, anche per il “forte interesse“ di imprenditori lombardi, e non solo, che potrebbero entrare nella cordata. Ipotesi che in Borsa porta ad Alitalia un +4,75% (0,69 euro). I ministri dello Sviluppo Pier Luigi Bersani e dei Trasporti Alessandro Bianchi, nel ribadire che per Alitalia e per Malpensa serve una soluzione di mercato, confermano che c`è spazio per altre offerte vere, oltre a quella di Air France-Klm. Che con Alitalia va avanti anche se le dimissioni del governo “possono complicare i negoziati“ ha osservato il ministro dei trasporti francese Dominique Bussereau al quotidiano “La Tribune“. Per ufficializzare la propria offerta e svelare tutti i partecipanti all`operazione, Ap Holding (che controlla AirOne) vuole che sia il Tar, a cui ha fatto ricorso e che oggi ha fissato la prima udienza, ad autorizzarla annullando l`esclusiva della trattativa tra Alitalia e Air France-Klm. Richiesta a cui intende aggiungersi la Regione Lombardia. Se i giudici amministrativi non dovessero accogliere l`istanza di Ap Holding, la strada alternativa sarebbe l`Opa. Intanto, anche il Codacons chiede di accedere nel giudizio. Il Nord irrobustisce la pressione a difesa dell`aeroporto di Malpensa, dove Alitalia taglierà numerosi voli dalla fine di marzo e dove la low cost Ryanair ha detto di aver ricevuto una bocciatura alla proposta di rilancio da un miliardo di dollari (compresi investimenti a Orio al Serio).

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox