8 Agosto 2014

Passaggio a livello chiuso i residenti vogliono i danni

Passaggio a livello chiuso i residenti vogliono i danni

SANT’ ELENA Chiusura del passaggio a livello di via Granzetta, i residenti presentano il conto. Le venti famiglie colpite dalla chiusura dell’ attraversamento chiedono un risarcimento complessivo di quasi 700.000 euro. Una richiesta indirizzata a Comune, Provincia, Regione e Ferrovie dello Stato, e formalizzata davanti al tribunale di Rovigo. I venti nuclei familiari, assistiti dall’ avvocato Marco Locas del Codacons di Padova e Rovigo, hanno già presentato anche una perizia e un’ ampia documentazione fotografica. La prima udienza è stata fissata per il prossimo 15 dicembre. Al centro del contendere c’ è l’ ordinanza numero 5 del 26 giugno 2013, con cui l’ amministrazione comunale ha imposto la chiusura del passaggio a livello. In questo modo, contestano le famiglie, il danno subito è stato notevole, a partire dal lungo tragitto alternativo a cui sono costrette. Inoltre i fabbricati avrebbero perso il 20% del loro valore, i terreni il 10%. Il conto arriva a 691.278,19 euro, 652.700 per i fabbricati e 38.578 euro per i terreni. «Crediamo che ci verrà riconosciuto il diritto a un giusto risarcimento dei danni» commenta Ilario Cuccato, presidente del Comitato cittadino che ha promosso il ricorso. «La soluzione ottimale sarebbe la realizzazione del sottopasso, tanto più che quello nella vicina via Ceresara di Solesino sembra non trovare attuazione». Proprio sulla richiesta di sottopasso si è incagliata la trattativa con l’ amministrazione comunale. «La vicenda parte da un accordo di programma ancora del 2002 con altre amministrazioni» spiega il sindaco Emanuele Barbetta. «L’ accordo prevedeva la soppressione di una serie di passaggi a livello sulla Venezia-Bologna, realizzando dei sottopassi e delle bretelle. Sant’ Elena ha ottenuto una serie di benefici, come il sottopasso in centro al paese, del valore di due milioni e 300.000 euro, e la bretella per un milione e 100.000 euro. Per via Granzetta è stata fatta solo la chiusura di un passaggio a livello. Siamo stati convocati in prefettura e ci hanno imposto di provvedere alla chiusura, altrimenti ci avrebbero ritenuti responsabili di eventuali incidenti» continua il sindaco «Valuteremo che atteggiamento tenere, certo dispiace perché il ricorso ci costringerà a rivolgerci a un legale spendendo soldi pubblici. I residenti chiedevano un sottopasso, che nessun ente poteva finanziare: ci eravamo comunque impegnati a valutare una soluzione di collegamento, a patto però che non presentassero ricorsi». ©RIPRODUZIONE RISERVATA.
 

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this