6 Dicembre 2018

Passaggi a livello, la chiusura desta alcune preoccupazioni

il sindaco si è detto rammaricato per le perplessità
Rosario Stanizzi SELLIA MARINA Sono iniziati i lavori di preparazione del cantiere dove sorgerà il sovrappasso viario che rappresenterà il collegamento principale per il mare di Sellia Marina. Dopo la posa ufficiale della prima pietra, avvenuta martedì pomeriggio alla presenza del governatore Mario Oliverio e dei vertici di Rfi, il progetto prende dunque forma con la conseguente chiusura di sei passaggi a livello nel solo territorio di Sellia Marina, mentre saranno realizzati il sovrappasso viario e un sottopasso viario con attraversamento dedicato anche ai pedoni. Un intervento infrastrutturale importante sulla costa ionica catanzarese, evidenziato da tutti i partecipanti all’ incontro in Municipio con i vertici della Regione e quelli di Reti ferroviarie italiane. Sulle opere resta ferma la posizione del Codacons e dei residenti di località Ruggero, preoccupati per il possibile isolamento della zona marina. Il vicepresidente nazionale del Codacons, Francesco Di Lieto, ha partecipato al convegno tenuto subito dopo la posa della prima pietra, confermando le proprie perplessità ed evidenziando che il progetto «non prevede nulla per ovviare alla chiusura del passaggio a livello di località Ruggero». La richiesta continua ad essere quella di prevedere «percorsi alternativi alla chiusura dei passaggi a livello per garantire la sicurezza della popolazione». L’ appello è quello di «trovare una soluzione che consentirebbe di applaudire con un pizzico di tranquillità e soddisfazione per aver suggerito qualcosa che prima era sfuggito, visto che non c’ è traccia di soluzioni alternative per Ruggero, Chiaro e Villaggio Uria nella convenzione con Rfi approvata dal Consiglio comunale. Di contro, se la soluzione non dovesse essere stata ancora trovata – ha proseguito ancora Di Lieto – si dovrà convenire che a Ruggero, Chiaro, Villaggio Uria vivono figli di un Dio minore». Dal canto suo, il sindaco Francesco Mauro, nell’ intervento tenuto durante il convegno che si è svolto nella sala consiliare, è intervenuto duramente con questi argomenti, sottolineando che «tutti gli interventi per la messa in sicurezza di tutto il tratto di Sellia Marina sono stati seguiti con grande attenzione». Mauro ha ripercorso l’ intero iter seguito, compresi gli incontri tenuti in Prefettura per illustrare il progetto nel suo complesso, esprimendo un forte rammarico per le perplessità espresse rispetto alla sicurezza dell’ intero tracciato selliese delle ferrovie.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox