16 Aprile 2006

Pasqua – Vacanze last minute: occasione per risparmiare, ma occhio alle fregature

Il comunicato del Codacons Per chi decide di partire ora per una vacanza di qualche giorno non resta che affidarsi all`ultima moda. Stiamo parlando delle vacanze last minute e last second. Un`occasione buona per risparmiare. Occorre, però, essere disponibili ad affidarsi anche ad un po` di fortuna, essere pronti a partire all`ultimo momento senza avere la pretesa che tutto vada esattamente come avevamo immaginato e sognato. Per chi ha spirito d`avventura, insomma, la formula può essere consigliabile e vantaggiosa. E` necessario, però, per evitare brutte sorprese, usare qualche cautela in più del normale. 1) Attenti ai falsi last minute. Spesso ci sono offerte che nulla hanno a che vedere con questa formula. Verificate che il viaggio o il soggiorno proposto sia inserito nel catalogo e che ci sia davvero uno sconto rispetto al prezzo pieno. 2) Maggiore attenzione. Il fatto di partire all`ultimo momento non vuol dire che si debbano trascurare le solite cautele. Anzi quando si sceglie in fretta bisogna avere ancora più attenzione. Controllate con scrupolo tutto quanto e, soprattutto, non firmate nessun modulo in bianco. 3) Penale. Per i last minute le penali, in caso di rinuncia, sono altissime e va solitamente versata subito l`intera quota. Siete, quindi, certi di voler partire? 4) Assicurazione. Tutelatevi con una polizza contro il rischio di annullamento. Verificate, però, se nel pacchetto turistico non sia già compresa una polizza che copre da questo rischio. 5) Diritti. Chi viaggia con la formula last minute o last second ha gli stessi identici diritti legali degli altri. Lo sconto non obbliga il consumatore a sopportare disagi e disservizi. Se riscontrate inadempienze potete sempre richiedere il risarcimento dei danni subiti inviando all`organizzatore del viaggio o al venditore una raccomandata a.r. entro e non oltre 10 giorni lavorativi dal rientro. Tra le inadempienze si ricorda che se una parte essenziale dei servizi previsti dal contratto non è effettuata, il rappresentante locale o l`accompagnatore hanno l`obbligo di predisporre adeguate soluzioni alternative per la prosecuzione del viaggio, non comportanti oneri di qualsiasi tipo a carico del consumatore, oppure devono rimborsare quest`ultimo nei limiti della differenza tra le prestazioni originariamente previste e quelle.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox