17 Aprile 2003

PASQUA: NON CONSENTIREMO LA SOLITA STRAGE, I MINISTRI SONO AVVERTITI

    PASQUA DI SANGUE SULLE STRADE: 28 MILIONI DI AUTO IN MOVIMENTO. NON CONSENTIREMO LA SOLITA STRAGE, I MINISTRI SONO AVVERTITI IL CODACONS DIFFIDA IL MINISTERO DELL`INTERNO E DELLA DIFESA

    SE LE VITTIME SARANNO ECCESSIVE E NON SARA` RISCONTRATA NELLA ZONA UNA PATTUGLIA DELLA STRADALE IN SERVIZIO SCATTERA` LA DENUNCIA PER CONCORSO IN OMICIDIO COLPOSO CONTRO LE FORZE DELL`ORDINE E I DUE MINISTRI COMPETENTI
    DIFFIDA EX LEGGE 281/98 A TENERE UNA PATTUGLIA OGNI 20 KM SULLE AUTOSTRADE E STRADE A FORTE VELOCITA`
    CHIESTO L`IMPIEGO DI TUTTI GLI AUTOVELOX E GLI ALCOOLIMETRI DISPONIBILI PER IL PONTE DI PASQUA









    Anche quest?anno milioni di italiani si metteranno in viaggio in auto per raggiungere le mete prescelte per le vacanze pasquali.

    Gli esodi degli anni passati sono stati tutti caratterizzati da un comune denominatore: le stragi sulle strade. Migliaia di cittadini perdono ogni anno la vita sulle arterie italiane, a causa di distrazioni alla guida, limiti di velocità non rispettati, infrazioni, colpi di sonno, ecc..

    Il CODACONS interviene chiedendo misure straordinarie per far si che il numero di vittime pasquali delle strade diminuisca sensibilmente. Prima di tutto l?associazione ha presentato formale diffida ai sensi della legge 281/98 al Ministero degli Interni, a quello della Difesa, ai Carabinieri e alla Polizia stradale, chiedendo a questi soggetti di effettuare controlli a tappeto su tutte le strade, incrementando sensibilmente il numero delle pattuglie su arterie e autostrade, e prevedendo una vettura delle forze dell?ordine in sosta ai lati della carreggiata a intervalli chilometrici costanti (una ogni 20 km). Tutto ciò a scopo preventivo. La sola vista dell?auto della Polizia o dei Carabinieri, infatti, funge da efficace deterrente per tutti coloro che commettono infrazioni, e quindi porta inevitabilmente l?utente della strada a rispettare le norme del codice stradale, per non essere multato. La sola presenza dell?auto a bordo carreggiata farebbe diminuire il numero di persone che parlano al cellulare mentre guidano, consentirebbe il rispetto dei limiti di velocità e della distanza di sicurezza, incentiverebbe l?uso delle cinture di sicurezza, ecc.

    Oltre a questa misura è necessario, sostiene il CODACONS, incrementare sensibilmente il numero di autovelox lungo le autostrade e quello delle pattuglie in circolazione anche munite di alcolimetri, nonché verificare il rispetto delle norme basilari come la cintura di sicurezza allacciata, seggiolini per bambini correttamente posizionati, ecc.. Per far ciò è indispensabile ritirare, nei giorni a rischio, tutte le licenze e i congedi richiesti da Carabinieri e Poliziotti per le ferie pasquali e utilizzare nei giorni a rischio tutti gli strumenti tecnici disponibili in dotazione alle forze dell?ordine.

    ?Se anche quest?anno il numero di morti sulle strade sarà eccessivo ?
    dichiara il Presidente del Codacons Carlo Rienzi ? e se non saranno state poste in essere tutte le misure per evitarlo, non esiteremo a presentare una denuncia per concorso in omicidio colposo non solo contro le forze dell?ordine, ma anche contro i ministri competenti, ai quali ricordiamo che l?art. 40 del codice civile afferma: ?Non impedire un evento, che si ha l?obbligo giuridico di impedire, equivale a cagionarlo?.

    Previous Next
    Close
    Test Caption
    Test Description goes like this
    WordPress Lightbox