25 Marzo 2016

Pasqua, 10 milioni in viaggio. Ma pochi italiani vanno all’estero

Pasqua, 10 milioni in viaggio. Ma pochi italiani vanno all’estero

Roma 25 marzo 2016 – Il terrorismo fa paura, ma non ferma le partenze di Pasqua : e così dalle prime luci dell’ alba, oggi si sono messi in viaggio più di 9,7 milioni di italiani . La maggioranza si muove in auto, su strade e autostrade – oggi e il 29 le due giornate più intense – ma anche i treni sono presi d’ assalto, meno gli aeroporti. Oltre il 90% degli italiani rimarrà nel Belpaese. Di certo, il miglioramento delle condizioni meteo, che garantirà temperature primaverili a Pasqua, favorisce viaggi e uscite fuori porta. A offrire una fotografia anticipata del turismo nel lungo weekend sono varie associazioni di categoria. A leggere dati e commenti degli operatori, sono quasi 9,7 milioni gli italiani in vacanza nei prossimi giorni (+7,1%), secondo Federalberghi: il 91% resterà all’ interno dei confini nazionali, soprattutto tra mare e città d’ arte. Le grandi capitali europee assorbiranno invece il 73% dei pochi che hanno scelto l’ estero. “C’ è preoccupazione, c’ è attenzione dopo gli attentati di Bruxelles – conferma il consigliere dell’ Enit, Fabio Lazzerini – ma non si registrano grandi cambiamenti o cancellazioni da parte di chi aveva già prenotato le vacanze. Sarà più da monitorare la stagione estiva alle porte. Per fortuna, l’ Italia, oltre alle mille caratteristiche positive di cui gode, dall’ esterno è vista come un Paese sicuro”. Dello stesso avviso anche i responsabili dell’ Astoi Confindustria Viaggi: al momento non segnalano “cancellazioni” e sono sicuri che anche per la prossima estate “l’ Europa sarà gettonatissima” con “Italia, Spagna e Grecia mare” in prima fila. Un primo allarme, però, arriva dal Codacons su Roma, da sempre meta prediletta per le vacanze di Pasqua, ancor più centrale nell’ anno del Giubileo. Il ministro per i Beni culturali e il Turismo Dario Franceschini, però, è categorico: “È naturale che gli attentati di Bruxelles abbiano una ripercussione. Quello che si deve spiegare davvero è che il terrorismo vuole far cambiare il modo di vivere, fare prevalere la paura, fare richiudersi in casa”. Tutti in viaggio, dunque. L’ Anas ha predisposto un piano di interventi coordinati lungo tutta la rete: ridotti i cantieri, incrementata la presenza del personale Anas; stop ai mezzi pesanti dalle ore 14 di oggi alle ore 22; domani dalle ore 9 alle ore 16; numero verde gratuito 800841148, aggiornamenti costanti su www.stradeanas.it . Quanto alle mete , l’ arrivo precoce della Pasqua quest’ anno gioca a favore delle montagna, con il tutto esaurito a Livigno e Ortisei e in Trentino-Alto Adige, regione top secondo il sito Trivago . Se Roma, Firenze e Venezia si confermano le città più ricercate, per Pasqua sono i centri più piccoli a registrare il tutto esaurito, con Matera capofila, Mantova e Spoleto quasi sold out . Regina del mare la Liguria, poi l’ isola laziale di Ponza e San Teodoro in Sardegna. Quasi completa anche Venezia. di CLAUDIA MARIN RIPRODUZIONE RISERVATA.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox