28 Aprile 2012

Parte Italo, festa e polemiche Niente wi-fi tra Roma e Bologna

Parte Italo, festa e polemiche Niente wi-fi tra Roma e Bologna

ROMA – E’ partito alle 7 di questa mattina da Napoli il primo Italo, il treno della società privata Ntv che da oggi fa concorrenza al Freccia Rossa di Trenitalia sull’ alta velocità. Centottanta i passeggeri saliti a Roma Tiburtina, dove il treno, diretto a Milano, ha fatto tappa. Tra di loro anche l’ amministratore delegato di Ntv, Giuseppe Sciarrone, soddisfatto della numerosa presenza di viaggiatori: “Qui sono molti – ha detto – e a Milano il treno è tutto pieno”. Soddisfazione tra i passeggeri scesi a Bologna per la prima fermata del treno, nonostante qualche contrattempo. In particolare è il Codacons a denunciare il malfunzionamento del wi-fi e l’ impossibilità per i passeggeri di accedere dalle carrozze ‘Smart’ a quelle di livello superiore: “Un addetto ci ha sbarrato la strada – racconta Carlo Rienzi, presidente dell’ associazione – spiegandoci che chi viaggia in classe economica non può accedere alle carrozze riservate ai possessori di biglietti Prima e Club, e che avremmo potuto osservarle dall’ esterno attraverso i finestrini. Ci sembra una discriminazione assurda e ingiusta, che potrebbe avere addirittura ripercussioni sul fronte della sicurezza. In caso di incendio su una carrozza Smart, infatti, come faranno i passeggeri a mettersi in salvo se non possono accedere alle altre aree del treno?”. Circostanza seccamente smentita da Ntv, che invece sottolinea come il personale di bordo abbia “accompagnato numerosissime persone a visitare il treno, sebbene le regole di una buona condotta, del rispetto per gli altri passeggeri e della doverosa tutela della privacy, suggeriscano che ogni passeggero viaggi nell’ ambiente assegnato”. Per quanto riguarda i problemi con il collegamento wi-fi, Ntv ammette invece “un malfunzionamento nella sola tratta tra Roma e Bologna, peraltro prontamente risolto dai tecnici specializzati a bordo, che in questi giorni accompagnano i treni proprio per verificare il regolare funzionamento delle tecnologie e supportare il personale”.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox