20 Dicembre 2003

PARMALAT: CHIESTO IL SEQUESTRO CAUTELARE DEI BENI IMMOBILI DELLA SOCIETA?

L?INTESA DEI CONSUMATORI SI COSTITUISCE PARTE CIVILE E CHIEDE DI ESTENDERE LE INDAGINI A CONSOB E BANKITALIA SUL SITO DEL CODACONS IL MODELLO PER I RISPARMIATORI PER PRESENTARE DENUNCIA PENALE. CENTINAIA I MODULI SCARICATI










Per la vicenda Parmalat l?Intesa dei consumatori presenta oggi un esposto alle Procure della Repubblica di Parma e Milano in cui si chiede il sequestro cautelare degli immobili della società al fine di tutelare i risparmiatori e far fronte ad eventuali insolvenze. Ne dà notizia il Presidente Codacons, Avv. Carlo Rienzi.

L?Intesa, che chiede di estendere le indagini già avviate anche a chi aveva il compito di vigilare, ossia Consob e Banca d?Italia, ha dato inoltre mandato al proprio avvocato penalista Claudio Coratella per la costituzione di parte civile nella vicenda.

Già centinaia di risparmiatori, fa sapere Rienzi, hanno scaricato il modello messo a disposizione dall?Intesa dei consumatori per presentare denuncia penale per il caso Parmalat e costituirsi parte civile.

Tutti gli interessati possono scaricare gratuitamente il modulo dai siti delle associazioni dell?Intesa.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox