2 Giugno 2014

PARATA DEL 2 GIUGNO, CODACONS DENUNCIA: COSTI TROPPO ELEVATI

    PARATA DEL 2 GIUGNO, CODACONS DENUNCIA: COSTI TROPPO ELEVATI

    400mila EURO IN PIU’ RISPETTO LO SCORSO ANNO, ALLA FACCIA DELLA SPENDING REVIEW

    QUIRINALE NE RISPONDA DAVANTI LA CORTE DEI CONTI

     
     
    Altro che sobrieta’! La parata del 2 giugno rischia di comportare quest’anno un abnorme e ingiustificato incremento dei costi, che passano da 1,5 milioni di euro dello scorso anno agli 1,9 milioni stimati dal Ministero della difesa per la celebrazione odierna. Lo denuncia il Codacons, che chiama in causa direttamente il Quirinale.
    “Gia’ gli scorsi anni siamo stati costretti a denunciare lo sperpero di soldi pubblici che avveniva durante l’abituale ricevimento del 2 giugno, ora annullato da Napolitano – spiega il Presidente Carlo Rienzi – Tuttavia la spesa per la festa della Repubblica appare quest’anno ingiustificatamente al rialzo, per l’abnorme cifra di 400 mila euro. In un momento di grande difficolta’ per il paese, in cui sono richiesti grandi sforzi economici ai cittadini e si tenta in tutti i modi di tagliare la spesa pubblica per far quadrare i conti, i costi per la parata del 2 giugno appaiono non solo immorali, ma addirittura una forma di spreco dei soldi della collettivita’. Per tale motivo – prosegue Rienzi – chiederemo alla Corte dei Conti di fare luce sulla vicenda chiamando a rispondere delle spese sostenute direttamente il Quirinale”.

    Previous Next
    Close
    Test Caption
    Test Description goes like this
    WordPress Lightbox