31 Marzo 2009

Panico a Verona. Ed è polemica

Cade una lastra del controsoffitto Scuola evacuata Panico a Verona. Ed è polemica

 VERONA CADE un pezzo del controsoffitto e la scuola viene evacuata per motivi di sicurezza. L’episodio, che ha suscitato allarme a Veromna e sul quale si è innescata una polemica fra il Cocacons che parla di «mancata strage» e il sindaco Flavio Tosi, che minimizza l’accaduto, si è verificato nell’edificio si proprietà del Comune in via Salita di Santa Lucia, frequentato da 130 bambini, nessuno dei quali è rimasto ferito. Da tempo, il tetto della scuola situata in Contrada Polese presenta delle infiltrazioni, tanto che il Comune, dopo avere deliberato un intervento radicale da compiersi al termine dell’anno scolastico, aveva deciso di intervenire anticipatamente non appena si fosse attenuato il maltempo. Ma l’acqua, penetrata dal tetto negli ultimi giorni, ha infradiciato il controsoffitto della palestra, un pannello del quale è precipitato. Vista la situazione, i circa 10 insegnanti hanno fatto uscire dalla scuola i bambini e hanno chiamati i vigili del fuoco, che hanno provveduto a staccare qualche altro pannello pericolante, ma accertando la stabilità della struttura. Sul posto si sono recati anche i carabinieri.  «È evidente che si tratta dell’ennesima scampata strage», ha commentato il Codacons, sottolineando «la cifra irrisoria, ridicola ed irresponsabile stanziata recentemente dal Governo per l’edilizia scolastica, appena un miliardo, a fronte di dati allarmanti che lo stesso Bertolaso denunciò dopo la strage di Torino: il 60% delle 42.007 scuole pubbliche non ha certificati di agibilità statica ed igienico sanitaria e il 75% non ha quello di prevenzione incendi». «INVECE di permettere l’abusivismo selvaggio delle villette come vorrebbero Berlusconi e Galan forse sarebbe il caso di cominciare a ristrutturare e mettere in sicurezza le scuole, gli ospedali e gli edifici pubblici ha incalzato il consigliere regionale dei Comunisti italiani Nicola Atalmi . Non si capisce perché l’amministrazione comunale non fosse intervenuta immediatamente con la chiusura preventiva». Ma il sindaco Flavio Tosi non si lascia impallinare: «Non è stata sfiorata nessuna tragedia spiega .È solamente caduto nottetempo, dal controsoffitto di una scuola materna, un pannello fonoassorbente delle dimensioni di 50 centimetri x 1 metro e del peso di qualche ettogrammo, non in presenza dei bambini. Non è affatto crollato il soffitto della scuola».
 
 

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox