12 Luglio 2019

Palermo, altri incendi di sterpaglie

Ieri nuovi roghi a Palermo. Ancora una volta aggredita dalle fiamme la collina di Bellolampo, vicino alla discarica cittadina, sulla strada provinciale 1. Squadre dei vigili del fuoco in azione anche in città nel rione Borgo Nuovo, con le fiamme e il fumo originati da alcune sterpaglie, tra via Castellana, via Erice e via Spadafora. Minacciate alcune abitazioni. «La Sicilia continua a bruciare e se non si interviene in tempo, resterà solo cenere», avverte il segretario nazionale del Codacons, Francesco Tanasi, che chiede al governo nazionale di «inviare urgentemente l’ esercito per fronteggiare l’ emergenza». Il Codacons lancia un appello alle procure della Repubblica poiché «la situazione è drammatica e si profilano non solo reati ambientali, ma anche di salute pubblica per la popolazione costretta a respirare il fumo sprigionato dai roghi. Solo il Governo centrale può salvare la fauna e la flora e tutelare l’ incolumità dei residenti attraverso l’ invio dell’ esercito». Gli equipaggi dei Canadair e degli elicotteri della flotta aerea dello Stato, coordinati dal Dipartimento della protezione civile, mercoledì sono stati impegnati per tutta la giornata nelle operazioni di spegnimento di numerosi incendi boschivi, a supporto delle operazioni svolte dalle squadre a terra. Quattordici le richieste di intervento al Centro operativo aereo unificato del Dipartimento, da Catania a San Vito lo Capo.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox