fbpx
23 Luglio 2018

Palazzo Edilmonte, Codacons: Chi l’ha costriuto dovrà risarcire lo Stato

 

Dopo anni di battaglie legali il Codacons ottiene la condanna al risarcimento del danno ambientale a carico dei costruttori del Palazzo Edilmonte. Il Ministero dell’Ambiente, infatti, ha formalmente comunicato con una nota all’associazione di aver avviato la procedura “circa le iniziative da intraprendere ai fini del risarcimento del danno ambientale”, sulla base di una relazione tecnica dell’Ispra che “ha individuato gli specifici impatti suscettibili di ricadere nella nozione di danno ambientale definendo tali alterazioni del territorio come conseguenza diretta dei lavori di realizzazione dell’immobile e di conseguente sbancamento del versante”.

“Finalmente i responsabili dei danni prodotti dal Palazzo Edilmonte dovranno risarcire la collettività, e la morte del sindaco Camillo Valentini non sarà stata vana – afferma il presidente Carlo Rienzi – Tuttavia la situazione è ancora estremamente critica: la sicurezza del costone attualmente appare inesistente e non a caso è al centro dell’attenzione dell’Ispra. Da parte nostra invitiamo i cittadini ad indicare gli abusi edilizi realizzati nell’area al fine di avviare le procedure per abbattere ecomostri e costruzioni che mettono in pericolo l’incolumità pubblica”.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox