18 Dicembre 2020

Palazzetto, stop ai rifiuti: «Coinvolgiamo pure il fast food”

Non si placa il dibattito sui rifiuti abbandonati nei dintorni del  Palasport di Masnago. La struttura in dovrebbe essere riqualificata grazie a due milioni di euro stanziati dalla Regione, grazie a una richiesta del consigliere Giacomo Cosentino approvata ieri, ma nel frattempo resta il problema tutt’attorno Da tempo i residenti segnalano la presenza di bottiglie, cartacce e sacchetti lasciati tra parcheggio e gradinate, molti casi resti di pasti da asporto acquistati al vicino McDonald’s e poi abbandonati dagli incivili. Chiaro che il fast food non abbia responsabilità, ma il problema resta. «L’ab bandono di rifiuti in zona palazzetto e piazzale Binda – spiega Marco Mannucci, presidente del Consiglio di quartiere 2 – è purtroppo un fenomeno a cui gli abitanti della zona sono tristemente abituati: è stato segnalato al Comune, nei mesi scorsi abbiamo ottenuto il posizionamento di un ulteriore cestino proprio sperando di migliorare la situazione. È però evidente come questo intervento non sia sufficiente». Da qui, la volontà di chiedere la collaborazione del ristorante affinché si possa trovare una soluzione tutti insieme: «Il problema dei rifiuti nei parcheggi adiacenti i servizi McDrive – prosegue Mannucci – è ricorrente in tutta Italia e per questo riteniamo che vada coinvolto direttamente il punto vendita che, pur non essendo responsabile dell’inciviltà di alcuni clienti, ha in più occasioni promosso campagne mirate alla sostenibilità dei propri rifiuti. Sarebbe quindi bello riuscire a coinvolgerlo anche nella gestione dei rifiuti derivanti dalla propria attività anche al di fuori del proprio ristorante e stiamo studiando che modalità proporre». Più duro, invece, l’intervento del Codacons, che sul tema ha presentato una diffida al Comune affinché trovi una soluzione: «Nonostante siano stati collocati cestini per l’immondizia comitive di giovani sbarazzano così di ciò che rimane. Ed ecco che ristagnano cartacce, bottiglie e lattine nel piazzale – spiegano dall’associazione -. Tali fatti avvengono, ormai, quasi ogni giorno e sotto gli occhi dei residenti. Sulle gradinate esterne del palazzetto si radunano, spesso, gruppi di ragazzi che consumano cibo d’asporto e alcolici e abbandonano i rifiuti nei dintorni. Ciò fino a quando gli addetti all’igiene urbana non intervengono per ripulire tutto». «Sono fatti che non si possono tollerare – afferma il presidente del Codacons Marco Maria Donzelli – specialmente se si considera il fatto che il problema è stato già più volte segnalato dai residenti, senza che sia stata trovata alcuna soluzione»

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox