4 Settembre 2018

Pagamento per il bagaglio a mano, l’ Enac contro Ryanair

Ryanair torna nel mirino di Antitrust e Enac, che in passato hanno tirato le orecchie alla compagnia low cost per pratiche commerciali scorrette o disservizi. Stavolta sul tavolo delle autorità finisce un esposto del Codacons, associazione determinata a ottenere un provvedimento d’ urgenza sulla vicenda delle nuove regole sui supplementi da pagare sui bagagli. L’ Enac ha scritto alla compagnia richiamandola alla correttezza. Come la stessa Ryanair aveva annunciato, il sovrapprezzo sul bagaglio è scattato in modo retroattivo, ossia anche per i voli prenotati prima del primo settembre e in programma a partire dal primo novembre, che sono le due scadenze annunciate nella nuova policy. La compagnia, infatti, il 23 agosto aveva annunciato le nuove regole: pagamento da 6 a 10 euro (a seconda dell’ opzione scelta) per il bagaglio a mano fino a 10 kg, chiarendo che “la nuova policy verrà implementata ai gate a partire dal 1° novembre e sarà disponibile per tutte le prenotazioni effettuate a partire dal 1° settembre 2018, ma dando indicazioni anche per chi avesse prenotato prima del primo settembre, a cui venivano offerte due opzioni: pagamento del sovrapprezzo o cancellazione del biglietto con rimborso.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox