fbpx
3 Ottobre 2001

Paga il Governo, lo sconto arriva alla pompa

Dalle Ministero delle Finanze via libera al rimborso delle accise sulle scorte dei benzinai
Paga il Governo, lo sconto arriva alla pompa
Rientra lo scontro con i gestori, per gli automobilisti la super costa 85 lire in meno



ROMA – Il braccio di ferro è durato lo spazio di una giornata, quanto basta per alzare il prezzo del patteggiamento ma anche per irritare gli automobilisti e per consentire alle associazioni di consumatori di sollevare un po? di polvere. Di fronte alla protesta dei benzinai il governo è intervenuto subito (e a questo punto ci si chiede: non poteva muoversi prima?). Via libera dunque del ministero delle Finanze ai rimborsi ai gestori «della maggior accisa corrisposta sulle giacenze di benzina super presso i depositi ed i distributori». La misura – annunciata in un comunicato del Ministero dell`Economia – permetterà di sbloccare l`applicazione della riduzione di 85 lire al litro sui prezzi della super. I benzinai si erano infatti riservati di applicare la riduzione sui prezzi al consumo solo al termine dell`esaurimento delle scorte acquistate prima dell`entrata in vigore del decreto legge che, unificando le accise tra super e verde, ha di fatto comportato un taglio dei prezzi della `rossà.
«In seguito alla riduzione da 1.077,962 a 1.007,486 lire al litro della aliquota di accisa della benzina super (allineata, a decorrere dal primo ottobre 2001, a quella più favorevole prevista per la benzina verde), con provvedimento del ministro dell`Economia – si legge nella nota – verrà disposto il rimborso della maggiore accisa corrisposta sulle giacenze di benzina super presso i depositi commerciali ed i distributori stradali, in quantità superiore, rispettivamente, ai limiti minimi di 3 mila chilogrammi e 4 mila litri, adottate in analoghe precedenti circostanze».
Immediata la risposta: da stamane in tutti i distributori italiani il prezzo della super scenderà delle 85 lire previste dal decreto-legge del Governo nei giorni scorsi, annuncia il segretario generale della Fegica-Cisl – una delle tre sigle di categoria dei gestori – Roberto di Vincenzo, precisando che in seguito alla decisione del Ministero delle Finanze di procedere ai rimborsi per le scorte acquistate dai gestori prima dell`entrata in vigore del provvedimento, i benzinai «adegueranno i propri listini».

Che i benzinai fossero più morbidi della loro dirigenza e apparissero comunque piuttosto confusi lo si era capito subito. Ieri, polemicamente, il Codacons davanti a troupe televisive e giornalisti, aveva fatto il pieno ad una Lancia Y, rigorosamente non catalizzata, in alcuni benzinai nei pressi di Piazza Mazzini a Roma. Risultato della mini inchiesta era stato che tutti i benzinai erano pronti a fare lo sconto richiesto di 85 lire al litro, ma non senza qualche protesta. A tutti i benzinai avvicinati, infatti, era stata scaricata la benzina super – circa 2.000 litri – proprio lunedì, giorno in cui avrebbero già dovuto applicare lo stesso prezzo della senza piombo, ma l`hanno pagata con il vecchio prezzo.

«Oggi abbiamo avuto gli sconti sulla benzina super così come è indicato nella Gazzetta Ufficiale – ha dichiarato l`avvocato Carlo Rienzi, presidente del Codacons- quindi la legge è stata applicata, ma lo abbiamo dovuto chiedere e solo dopo qualche discussione l`abbiamo ottenuta. Ora vogliamo sapere chi sta guadagnando in questa fase. Si tratta di centinaia di miliardi che – grazie al nostro esposto alla Guardia di Finanza, alla Procura della Repubblica e all`Antitrust – sapremo in tasca a chi sono finiti, se al benzinaio, al grossista, alle compagnie petrolifere oppure allo Stato. Insomma vogliano capire chi ha intascato questi soldi in più». Il governo, si è detto, è corso subito ai ripari. La polemica è rimasta.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox