3 Giugno 2011

Otto mln di italiani a dieta prima della prova costume

(Teleborsa) – Roma, 3 giu – La prova costume fa sudare freddo molti italiani e così scatta la dieta "fai da te" che come sappiamo bene comporta seri danni alla salute.
Sono 8 milioni gli italiani che, in vista dell’estate oramai alle porte, hanno deciso di mettersi a dieta o di prestare maggiore attenzione ai consumi alimentari, così da arrivare pronti alla prova-costume.
Il dato emerge da uno studio condotto nell’ambito del progetto CODACONS-AGI denominato ‘Sentinelle della Salute’, finalizzato a monitorare le abitudini degli italiani in materia di salute.
4,4 milioni di donne (il 55% del totale) contro 3,6 milioni di uomini (45%), a dimostrazione che oramai la dieta non è più prerogativa femminile, e anche il sesso forte presta particolare attenzione alla forma fisica – spiega l’associazione – Per entrambi i sessi, la fascia d’età dove si registra una maggiore incidenza di cittadini a dieta è quella compresa tra i 30 e i 45 anni (44%), mentre nella fascia 18-30 anni la percentuale di persone a regime alimentare controllato scende al 29%, contro il 18% della fascia 45-60 e il 9% degli over 60.
Di questi 8 milioni, tuttavia, la stragrande maggioranza (circa il 70%) segue diete ‘fai da te’, reperendo informazioni su internet, seguendo i consigli di amici e parenti o assimilando informazioni frammentarie recepite sui giornali o in tv. Solo il 30% consulta un medico o un dietista. Si tratta di una scelta assai rischiosa – spiega il Codacons – Molto spesso, infatti, le diete pubblicate sul web, specie quelle che promettono grandi risultati in poco tempo, non hanno alcuna base scientifica, e possono risultare rischiose per chi le segue, provocando squilibri e alterazioni con conseguenti danni alla salute.
 
 

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox