26 Giugno 2005

Ospedale cannizzaro «Le liste d`attesa funzionano bene»

Ospedale cannizzaro «Le liste d`attesa funzionano bene»



Nel settore della sanità le liste d`attesa possono rappresentare un vero e proprio incubo, se i tempi si allungano a dismisura per garantire le prestazioni richieste.
Nel quadro di incontri periodici si è riunita, nella sede della direzione sanitaria dell`Azienda ospedaliera Cannizzaro, la commissione mista composta dai rappresentanti del Codacons e da quelli dell`ospedale, per la verifica dei criteri che vengono adottati per dare assistenza ai pazienti nelle liste di attesa.
Il direttore sanitario dell`azienda, dottor Angelo Pellicanò, nella sua relazione ha informato i componenti della commissione che fino ad oggi non ci sono stati problemi nel definire le date di erogazione delle prestazioni sanitarie ai pazienti in lista, rispettando le priorità che, come si ricorderà, vengono date ai malati oncologici, a quelli con problemi vascolari o afflitti da altre patologie gravi.
«Questo sistema funziona bene – sottolinea Pellicanò – come ci conferma il fatto che né l`Urp né lo stesso Codacons ci ha segnalato proteste da parte dei cittadini».
Il segretario nazionale del Codacons Francesco Tanasi, l`avvocato Alessandra Zappalà ed il medico Salvatore Rizzo, della sede provinciale dell`associazione, nella verifica dell`applicazione dei criteri delle liste di attesa e del reclutamento dei pazienti non hanno riscontrato anomalie dando quindi un giudizio positivo al sistema.
I componenti della commissione hanno deciso di ampliare l`informazione rivolta ai cittadini sui criteri adottati per le liste di attesa attraverso cartelli da sistemare negli ambulatori, nelle sedi dei servizi e degli uffici aperti al pubblico all`interno dell`ospedale e del sito internet dell`azienda. Inoltre è stato concordato di organizzare una campagna di prevenzione sulle patologie croniche più diffuse.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox