30 Marzo 2020

Ora la Rc diventa «familiare» Come chiedere la polizza

stessa classe per veicoli di tipo diverso, si può attivare anche al rinnovo. risparmi fino a 1.000 euro all’ anno
Maddalena Camera È in vigore da poche settimane la «Rc familiare», che permette di utilizzare la classe di merito assicurativa più vantaggiosa per i veicoli utilizzati dallo stesso nucleo familiare. Significa che è possibile applicare la classe di merito di uno dei genitori al motorino utilizzato dal figlio, per esempio, ottenendo così un risparmio sul premio assicurativo pagato. La nuova norma prevede che tutti i componenti della famiglia conviventi sotto uno stesso tetto, cioè coloro che sono registrati nel cosiddetto «stato di famiglia» possono usufruire di questo vantaggio. Lo scopo è di allargare le possibilità di richiedere la classe di merito più vantaggiosa già prevista in passato dal cosiddetto «decreto Bersani» del 2007. In particolare sono state aggiunte due nuove possibilità: quella di richiedere la tariffa più vantaggiosa per veicoli di tipologia differente rispetto a quello che ha maturato la classe di merito (ossia anche le moto oltre alle auto o viceversa) e la possibilità di poterla richiedere anche per un rinnovo e non solamente per l’ apertura di un nuovo contratto assicurativo. L’ unica condizione per utilizzarla è non aver avuto incidenti con responsabilità nel corso degli ultimi cinque anni. È stata introdotta anche una clausola che permette alle compagnie assicurative, in fase di rinnovo della polizza, di aumentare fino a cinque classi di merito l’ assicurazione di un beneficiario della Rc familiare se quest’ ultimo causa un incidente che comporta danni superiori ai 5mila euro. Si stima che il provvedimento coinvolga da 2 a 3 milioni di famiglie italiane e, stando ai calcoli effettuati, potrebbe determinare risparmi fino a mille euro annui a famiglia. In effetti, se ci sono più auto e moto sopratutto se intestate a neopatentati, il risparmio è notevole. Basta pensare che mediamente una Rc auto in classe uno costa a Milano 234 euro mentre la stessa polizza in classe 14, ossia l’ ultima, costa ben 739 euro. Per quanto riguarda le moto si passa dai 138 euro per la classe uno ai 484 per la classe quattordicesima. Insomma una bella differenza per il consumatore. L’ Ania, ossia l’ associazione di categoria delle società assicurative, si è lamentata dicendo che la norma non è premiante a livello di merito e, soprattutto, che favorisce la famiglie più abbienti che hanno più auto e moto. Al Codacons sono già pervenute segnalazioni di utenti che si sono visti declinare la domanda di accesso alla classe di merito migliore a livello familiare. È il caso, ad esempio, di chi sta tentando di assicurare una vettura già in possesso del nucleo familiare ma acquistata e quindi assicurata da meno di 5 anni: in questi casi diverse imprese assicuratrici, secondo le denunce dei consumatori pervenute al Codacons, starebbero rifiutando di applicare l’ Rc auto familiare pur in presenza di tutti i requisiti previsti dalla norma, motivando il diniego con l’ assenza di un attestato di rischio di almeno 5 anni. Come noto infatti la normativa in vigore prevede che siano esclusi dalla possibilità di usufruire della classe di merito più vantaggiosa quegli automobilisti che, negli ultimi 5 anni, abbiano provocato un sinistro con colpa. Certo è che le compagnie assicurative si sono ben guardate dal mettere sui loro siti informazioni chiare per gli utenti sulle possibilità che si sono aperte con la nuova norma. Una eccezione è Genertel che ha dedicato una intera sezione alla Rc auto familiare. Altrimenti il sistema migliore è quello di utilizzare un comparatore, come Facile.it o Segugio per individuare la polizza più conveniente. Le Compagnie infatti preferiscono pubblicizzare le loro polizze che consentono di risparmiare, ad esempio, se un cliente fa pochi chilometri all’ anno o se adotta uno stile di guida prudente. E per saperlo istallano sulla vettura appositi gps da cui ricavare questi dati.
maddalena camera

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox