18 Dicembre 2017

In oltre seimila con le navette verso lo shopping in centro. Il sindaco: “Dati incoraggianti”

.LECCE – Poco meno di cinquemila persone trasportate con le navette gratuite di Sgm dai parcheggi dell’ ex Foro Boario e di Settelacquare e circa 1500 con i mezzi elettrici. Il sindaco di Lecce, Carlo Salvemini, presenta i numeri del primo fine settimana di attuazione del piano della Mobilità varato per il periodo festivo.Il provvedimento prevede in realtà poche limitazioni e chiusure: dalle 10 del sabato alle due della notte tra la domenica e lunedì, fino al 6 gennaio, saranno in vigore la chiusura di viale De Pietro, in entrata, e via XXV luglio oltre al divieto di fermata in via Costa (lato villa comunale) mentre è permanente l’ inversione di marca in viale Marconi, percorribile ora da viale Otranto a viale Lo Re.Grazie ad un accordo con l’ Università del Salento, la Camera di Commercio e la Asl, sono stati predisposti alcuni nuovi parcheggi gratuiti, sempre nel fine settimana: e proprio dalle aree adibite presso il plesso Principe Umberto (piazza Argento) e la Direzione Sanitaria in via Miglietta hanno fatto la spola con i terminali di viale Marconi e via Cavallotti i mezzi del servizio di navetta elettrica.”Si tratta di un risultato incoraggiante – ha dichiarato il primo cittadino – per il quale ci tengo a ringraziare i lavoratori e gli autisti della Sgm che hanno sostenuto un carico aggiuntivo di lavoro per assicurare ai propri concittadini una città più vivibile. Grazie anche alla professionalità manifestata dai lavoratori del servizio navetta elettrica”.L’ analisi dei dati di flusso ha dimostrato come la variabile meteo sia stata importante: sabato, con una giornata uggiosa le due linee gratuite del servizio navetta con i bus Sgm hanno ospitato rispettivamente 199 (la verde, da Settelacquare)e 856 passeggeri (la rossa, dal Foro Boario). Molto meglio domenica, con una giornata più fredda ma senza rischio di pioggia, con 735 e 3mila 26 utenti trasportati.Di luci e qualche ombra parla l’ associazione dei consumatori Codacons: “La strada intrapresa dall’ amministrazione comunale per le festività natalizie è quella giusta: nuove aree di interscambio – potenziamento dei servizi navetta – informazione alla cittadinanza. Né poteva dirsi diversamente – recita la nota a firma del responsabile, Cristian Marchello – visto che sin dalla sua nascita il Codacons di Lecce aveva chiesto, ed a gran voce, interventi simili a quelli messi in campo oggi dall’ amministrazione comunale. Quando poi le scelte sono accompagnate dalla volontà politica di farle funzionare la strada da giusta diventa anche percorribile”.L’ associazione propone poi da una parte di istituzionalizzare l’ intesa con gli enti che hanno messo a disposizione le loro aree parcheggio e dall’ altra “l’ individuazione all’ interno della città di aree di parcheggio ad elevatissima rotazione (con aumento progressivo delle tariffe in ragione del tempo di occupazione dello stallo)”.Ernesto Mola, consigliere di Idea per Lecce e presidente della Commissione Traffico e Mobilità ha qualcosa da dire agli esponenti della minoranza che hanno parlato di fallimento del piano e di svuotamento del centro cittadino con conseguenze nefaste per i cittadini: “Quello che irrita dei commenti di chi ha amministrato Lecce fino a pochi mesi fa è la polemica fine a se stessa. Andrea Guido ha dimenticato le critiche che piovevano ai provvedimenti degli anni scorsi? Luca Pasqualini non si rende conto che le difficoltà di oggi sono il frutto della totale assenza di una politica sulla mobilità quando lui era assessore al traffico, che ha prodotto il risultato di avere a Lecce 68 auto ogni 100 abitanti, trasporti pubblici insufficienti e strade insicure”?

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox